La distruzione

diavolo

Senza tregua al mio fianco si agita il Demonio;
circola intorno a me come un’aria impalpabile;
io l’inghiotto e lo sento che mi brucia i polmoni,
li riempie d’un desiderio eterno e colpevole.

Talvolta, conoscendo il mio amore per l’Arte,
prende la forma della più attraente delle donne,
e, con pretesti speciosi da bigotto bugiardo,
abitua le mie braccia ai filtri più ignobili.

Mi conduce così, lontano dallo sguardo
di Dio, rotto di fatica, ansimante,
nelle piane del Tedio, profonde e deserte,

e mi getta negli occhi pieni di confusione
vesti imbrattate, ferite aperte, e il sanguinante
armamentario della Distruzione!

Charles Baudelaire

Condividi:
0

L’uomo e il mare

mare-spiaggia-sole-estate

Sempre il mare, uomo libero, amerai!
perché il mare è il tuo specchio; tu contempli
nell’infinito svolgersi dell’onda
l’anima tua, e un abisso è il tuo spirito
non meno amaro. Godi nel tuffarti
in seno alla tua immagine; l’abbracci
con gli occhi e con le braccia, e a volte il cuore
si distrae dal tuo suono al suon di questo
selvaggio ed indomabile lamento.
Discreti e tenebrosi ambedue siete:
uomo, nessuno ha mai sondato il fondo
dei tuoi abissi; nessuno ha conosciuto,
mare, le tue più intime ricchezze,
tanto gelosi siete d’ogni vostro
segreto. Ma da secoli infiniti
senza rimorso né pietà lottate
fra voi, talmente grande è il vostro amore
per la strage e la morte, o lottatori
eterni, o implacabili fratelli!

Charles Baudelaire

Condividi: