0

Vuoi la pizza ben cotta? La paghi 2 euro in più

pizza ben cotta

“Una margherita e una pizza al prosciutto, un’acqua e una birra. Totale: 20 euro, una spesa tutto sommato in linea con la media dei prezzi degli altri locali. A meno che tu non le voglia ben cotte: in questo caso il totale sale a 24 euro.

E’ questa l’incredibile storia che arriva da Albenga, dove in una pizzeria è stata messa in atto appunto una maggiorazione, per una coppia di clienti, di due euro a pizza per averla chiesta “ben cotta”. La margherita è salita così a 7 euro e la pizza al prosciutto a 8 euro. A raccontare la surreale vicenda lo stesso cliente, così “infuriato” da postare su Facebook lo scontrino incriminato per far sapere a tutti dell’originale “gabella”.

“O io vivo sulla luna oppure questa è nuova – racconta – guardate questo scontrino emesso da una pizzeria di Albenga e leggete l’ultima voce. Poi ditemi da quando si paga il supplemento di 2 euro per ogni pizza se si chiede ben cotta!”.

Un sovrapprezzo, bisogna ammetterlo, quantomeno originale. Evidentemente, in tempi di crisi, quel tempo in più trascorso in forno è prezioso: la legna ha un costo, tocca bruciarne di più, e “ovviamente” tutto questo va pagato.

Cottura aggiuntiva trattata come le patatine, la mozzarella doppia o quella di bufala, dunque: “Sapevo del sovrapprezzo per il rinforzo, ma 2 euro in più per averla lasciata in forno ancora 30 secondi direi che è una presa in giro” commenta il cliente, tra lo sconsolato e il piccato. E la sua foto-denuncia in pochi minuti ha iniziato il giro del web: già 120 i commenti di persone più o meno indignate nei confronti del locale, con qualche eccezione rappresentata dai proprietari di altri locali, che in qualche caso difendono il “collega”.

Un nuovo caso “Mamita” alle porte, dunque? Anche l’ormai celebre pizzeria loanese che, con la sua “Speriamo nel Vesuvio”, è diventata un caso nazionale, è finita sotto i riflettori grazie a una foto sul social network, nella quale all’inizio il nome della pizzeria non era indicato. Ma, si sa, Facebook è virale, e nel tam tam di commenti alla fine qualcuno ha riconosciuto quel menu ed il nome del “Mamita” è saltato fuori.

Per ora quello del locale della #pizzabencotta2euro (hashtag che, siamo pronti a giurare, decollerà ben presto) non è dato sapere. Unico dettaglio noto l’indirizzo: via dei Mille, Albenga. Pizzerie in quella strada non ce ne sono molte, perché esca il nome è solo questione di tempo”. Segnalazione ivg

Condividi:

Claudio Rossi

“Ci sono uomini nel mondo che governano con l’inganno. Non si rendono conto della propria confusione mentale. Appena i loro sudditi se ne accorgono, gli inganni non funzionano più.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.