Videomessaggio: Gli operai di Porto Marghera chiedono aiuto a Papa Francesco


“Papa Francesco ha detto in Sardegna che senza lavoro non c’è dignità“, afferma Nicoletta Zago, che tante volte in passato è salita sulla torcia dello stabilimento, a 150 metri d’altezza, o sul campanile di San Marco. ”Sono le stesse parole che noi operai della Vinyls abbiamo ripetuto a tutti, istituzioni comprese, per quattro anni. Quattro anni di lotta, in questo limbo. Quattro anni di vertenza che ci stanno logorando”. La conclusione di Nicoletta è amara: “Abbiamo capito che ormai, a forza di ripetere queste parole, abbiamo dato fastidio a tutti e per questo ci vogliono dimenticare”.

I lavoratori che da 7 giorni e 7 notti occupano la torcia dello stabilimento, a 150 metri di altezza, hanno deciso di girare con il loro telefonino un video per Papa Francesco. “Da 8 mesi non riceviamo lo stipendio e a casa abbiamo molti problemi economici, solo noi che siamo qui facciamo 12 figli tutti assieme”.

“Siamo in cinque quassù sulla torcia e ci confortiamo l’un l’altro. Chiediamo che qualcuno ci ascolti, che qualcuno ci faccia uscire da questa vicenda della quale siamo prigionieri da più di quattro anni”.

Speriamo che questo messaggio, registrato nei cieli di Porto Marghera, arrivi nelle mani del buon Papa Francesco. Dateci una mano a diffonderlo in Rete!

(Fonte isoladeicassintegrati)


Condividi:

Ti potrebbe anche interessare:

This entry was posted in Lavoro, Video and tagged , , , . Bookmark the permalink.

About Claudio Rossi

“Ci sono uomini nel mondo che governano con l’inganno. Non si rendono conto della propria confusione mentale. Appena i loro sudditi se ne accorgono, gli inganni non funzionano più.” Google+