Vergogna italiana, operaio licenziato dopo il trapianto di fegato

La storia di Antonio Forchione, operaio di 55 anni dipendente della Oerlikon Graziano di Cascine Vica, alle porte di Torino: Licenziato dopo il trapianto al fegato. Questo il ben servito dopo aver lavorato una vita in questa azienda. Un modo indegno, vergognoso e scandaloso. Continue Reading


Condividi:
0

Domenica in Poesia: Il lavoro di Samuel Smiles

Il lavoro
Non vi è per l’uomo pane più saporito
di quello che egli si procura
con il proprio lavoro fisico e intellettuale.
Nè vi è bene che non possa
essere acquistato con lavoro,
nè soddisfazione che non possa
essere data dal lavoro.
Il più umile operaio
contribuisce al benessere sociale.
Lodiamo la saggezza di quell’imperatore
che diceva: Per ogni uomo che non lavora
e per ogni donna
che si lascia andare alla pigrizia,
c’è qualcuno nell’impero
che soffre la fame e il freddo.
Condividi: