La cooperazione come base della vita

“Una buona notizia: nell’universo è potente la forza della cooperazione.
La sopraffazione ha i giorni contati?
Darwin scoprì il meccanismo evolutivo, concetto che ai suoi tempi veniva negato dai più. Dimostrare che la vita si fosse evoluta dai più piccoli organismi fino alle specie più evolute fu la sua grande impresa.
Ebbe però dei problemi a interpretare alcuni comportamenti animali in quanto privilegiò gli aspetti competitivi della vita sociale che erano allora noti. Lo giustifica il fatto che non disponeva degli strumenti e dei risultati delle ricerche che oggi ci permettono di conoscere l’esistenza di comportamenti determinanti per l’evoluzione che non sono improntati sulla competizione ma sulla cooperazione. Continue Reading


Condividi:
0

Canto d’amore disperato per una bella grillina

Beppe Grillo

Ma quanto sei carina, grillina
Ma quanto sei difficile a volte, amore mio…

Fin da quando ti ho vista, grillina,
mi hai fatto battere il cuore
coi tuoi riccioli scuri
i tuoi occhi scuri
con quella luce ballerina dentro

Ma tu mi strapazzi, morettina
E t’incazzi… così carina
E mi fai domande trabocchetto
Tipo: “Il Pd aveva detto che non faceva patti con i ladroni di destra e poi non hanno mantenuto la promessa!”

E a me lo dici, patatina?
Non sono del Pd e son d’accordo…
E mi si affastellano pensieri:
il Pd dei vertici, il Pd dei tanti compagni che conosco, il Pd della nomenclatura, il Pd delle primarie e delle facce nuove in Parlamento

Ma tu non vai per il sottile,
non discuti di coltello ma di fucile
mi fai lo sgambetto:
“Ma come fanno a stare al governo
insieme a quel tizzone d’inferno?
Dov’è la coerenza?
Han finito la decenza?”

E la tua bocca, grillina
È rossa come una bandiera
E quei tuoi occhi morettina,
bruciano come la benzina

E mentre tu misuri la decenza
E gli obblighi della coscienza
Io faccio i conti delle vittime potenziali
E accetto la trattativa pure coi maiali

Tu t’arrabbi, e come darti torto?
Si vive in un mondo capovolto
io miro al male minore,
al piccolo risultato
al conteggio che dice:
“Oggi uno l’abbiamo salvato”.

E di certo il tuo ragionamento
è bello e forte come il tuo portamento
E io mi sento preso da te
grillina
E mi piace che già 17 anni fa ti ho sposata
E non sei ancora cambiata.

Jacopo Fo

Condividi:
0

La casa ecologica di Jacopo Fo

Costruita in legno lamellare, con pareti, tetto e pavimento ventilati, riscaldamento a pavimento, isolamento termico, tripli vetri con gas, serra che cattura il calore del sole. Le pareti portanti sono in lamellare rivestito internamente e esternamente di vari strati di isolante. Può essere rifinita in legno, intonaco, pietra ricostruita, piastrelle. La casa produce più energia di quella che consuma. Tramite 4 impianti di pannelli fotovoltaici per un totale di 25 kw di potenza, e la pulizia di 370 ettari di boschi in via di trasformazione ad alto fusto con una produzione di legno di scarto di 5000 quintali all’anno, cioè almeno 10 volte il nostro consumo. Il calore è prodotto da caldaie e pellet, e tramite la serra rivolta a sud, l’acqua calda con pannelli termici, l’impianto idrico è separato, acqua potabile per i rubinetti, acqua piovana disinfettata per gli sciacquoni del wc, le acque di fogna sono filtrate con un impianto di fitodepurazione, e poi utilizzate per l’orto, il ricambio d’aria avviene tramite uno scambiatore di calore con l’aria in uscita. Le case con doppie pareti e doppio tetto sono traspiranti. Il passaggio dell’acqua sotto la casa riguarda solo quella poca che sfugge ai marciapiedi sotterranei che la convogliano intorno alla casa.

Condividi: