0

Chi governa il Mondo?



Esiste un gruppo oscuro di elitisti oscenamente ricchi che controllano il mondo? Uomini e donne con enormi somme di denaro governano davvero il mondo da dietro le quinte? La risposta potrebbe sorprendervi. La maggior parte di noi tende a pensare al denaro come ad un modo conveniente per effettuare transazioni, ma la verità è che esso rappresenta anche il potere e il controllo. E oggi viviamo in un sistema neo-feudale in cui i super ricchi tirano tutte le corde.

Quando parlo degli ultra-ricchi, non parlo di persone che hanno qualche milione di dollari. Come si vedrà più avanti in questo articolo, gli ultra-ricchi hanno abbastanza soldi, depositati in banche offshore, da acquistare tutti i beni e i servizi prodotti negli Stati Uniti nel corso di un intero anno ed essere ancora in grado di pagare tutto il debito nazionale degli Stati Uniti. E’ una somma di denaro così grande da essere quasi inconcepibile.

In base a tale sistema neo-feudale, tutto il resto di noi siamo schiavi del debito, compresi i nostri governi. Basta guardarsi intorno – tutti stanno annegando nel debito, e tutto quel debito sta rendendo gli ultra-ricchi ancora più ricchi. Ma gli ultra-ricchi non stanno semplicemente seduti su tutta quella ricchezza. Ne usano una parte per dominare gli affari delle nazioni. Gli ultra-ricchi possiedono praticamente ogni grande banca e ogni grande società del pianeta. Usano una vasta rete di società segrete, think tank e organizzazioni di beneficenza per promuovere le loro agende e per mantenere in riga i loro membri.

Controllano il modo in cui vediamo il mondo attraverso i loro diritti di proprietà sui media e il loro dominio sul nostro sistema di istruzione. Finanziano le campagne della maggior parte dei nostri politici ed esercitano un’enorme influenza su organizzazioni internazionali come le Nazioni Unite, il Fondo monetario internazionale, la Banca mondiale e il WTO. Se fate un passo indietro e date un’occhiata al quadro generale, non c’è dubbio su chi gestisce il mondo. E’ solo che la maggior parte delle persone non vuole ammettere la verità.

Gli ultra-ricchi non vanno a depositare i loro soldi in una banca locale come voi e me. Al contrario, tendono a riporre le loro attività in luoghi in cui non saranno tassati, come le Isole Cayman. Secondo un rapporto che è stato rilasciato la scorsa estate, l’élite globale ha più di 32 trilioni di dollarinascosti in banche offshore in tutto il mondo.

Il PIL degli Stati Uniti nel 2011 era di circa 15.000 miliardi di dollari, e il debito nazionale degli Stati Uniti è arrivato a circa 16.000 miliardi di dollari, così che se anche li sommaste, insieme non raggiungerebbero 32.000 miliardi di dollari.

E, naturalmente, non stiamo considerando neanche i soldi  nascosti in altri luoghi che lo studio non ha calcolato, e neanche tutta la ricchezza che l’élite globale ha in beni solidi come quelli immobiliari, metalli preziosi, opere d’arte, yacht, etc

L’élite globale ha davvero accumulato una quantità incredibile di ricchezza in questi tempi difficili. Si legge in un articolo dell’Huffington Post …

Alcuni individui ricchi e le loro famiglie hanno più di 32.000 miliardi di dollari di risorse finanziarie nascoste in paradisi fiscali off-shore, che rappresentano più di 280 miliardi di di dollari di perdita nelle entrate fiscali, secondo la ricerca pubblicata Domenica. Lo studio stima l’entità della ricchezza finanziaria privata globale detenuta in conti off-shore – escluse le attività non finanziarie, come quella immobiliare, oro, yacht e cavalli da corsa – e ritiene che sia compresa tra i 21 e i 32 miliardi di dollari. La ricerca è stata condotta in seguito alla pressione del gruppo Tax Justice Network, che si batte contro i paradisi fiscali, da James Henry, ex economista capo del gruppo di consulenti McKinsey & Co. Ha usato i dati della Banca Mondiale, Fondo Monetario Internazionale, Nazioni Unite e  banche centrali.

Ma, come ho detto in precedenza, l’élite globale non ha semplicemente un sacco di soldi. Ha anche acquistato praticamente quasi ogni grande banca e ogni grande società in tutto il pianeta.
Secondo un’eccezionale articolo del NewScientist, uno studio condotto dal Politecnico Federale di Zurigo su oltre 40.000 imprese transnazionali ha scoperto che un nucleo molto ristretto di grandi banche e gigantesche società saccheggiatrici dominano l’intero sistema economico mondiale …

Un’analisi delle relazioni tra 43.000 imprese transnazionali ha identificato un gruppo relativamente piccolo di aziende, soprattutto banche, con un potere sproporzionato sull’economia globale.

I ricercatori hanno scoperto che questo nucleo centrale è costituito da sole 147 aziende connesse molto strettamente …

Quando la squadra ha esaminato ulteriormente la rete di proprietà, ha trovato che in gran parte risalivano ad una “super-entità” di 147 società ancora più strettamente legate – tutta la loro proprietà è detenuta da altri membri della super-entità – che controllano il 40 per cento della ricchezza totale della rete. “In effetti, meno dell’1 per cento delle imprese sono in grado di controllare il 40 per cento di tutta la rete”, dice Glattfelder. Per la maggior parte si tratta di istituzioni finanziarie. Tra le 20 principali ci sono la Barclays Bank, JPMorgan Chase & Co, e il Gruppo Goldman Sachs.

Le seguenti sono le principali 25 banche e società nel cuore di questa “super-entità”. Molti dei nomi sulla lista sono conosciuti…

1. Barclays plc
2. Capital Group Companies Inc
3. FMR Corporation
4. AXA
5. State Street Corporation
6. JP Morgan Chase & Co
7. Legal & General Group plc
8. Vanguard Group Inc
9. UBS AG
10. Merrill Lynch & Co Inc
11. Wellington Management Co LLP
12. Deutsche Bank AG
13. Franklin Resources Inc
14. Credit Suisse Group
15. Walton Enterprises LLC
16. Bank of New York Mellon Corp
17. Natixis
18. Goldman Sachs Group Inc
19. T Rowe Price Group Inc
20. Legg Mason Inc
21. Morgan Stanley
22. Mitsubishi UFJ Financial Group Inc
23. Northern Trust Corporation
24. Société Générale
25. Bank of America Corporation

L’élite ultra-ricca spesso si nasconde dietro strati e strati di proprietà, ma la verità è che grazie ad un incastro di relazioni aziendali, l’élite controlla praticamente quasi tutte le società Fortune 500. La quantità di potere e di controllo che questo conferisce loro è difficile da descrivere. Continue Reading


Condividi:
0

Bilderberg 2014: La lista ufficiale dei partecipanti

Bilderberg-2014


Il Gruppo Bilderberg è riunito dal 29 maggio fino al primo giugno al Marriot Hotel di Copenaghen. E’ il vertice internazionale più esclusivo e discusso del mondo. Gli invitati, tutti big mondiali del mondo dell’economia, della finanza e della politica, ogni anno sono circa 130 e il dibattito si svolge sempre a porte chiuse. Un cordone di sicurezza a tre metri dall’albergo tiene lontani i curiosi e soprattutto i giornalisti. Possono entrare solo le persone strettamente invitate. Un’altra particolarità di questo evento è che si svolge sempre in alberghi di lusso (una normale stanza doppia costa 230 euro). Le spese organizzative di quest’anno sono a carico dei membri danesi del Club (pagano sempre i membri del direttivo del paese ospitante), quelle per la sicurezza sono a carico dei contribuenti. Lo scorso anno il governo inglese spese la bellezza di 1,8 milioni di sterline. Di cosa discutono? Impossibile saperlo con precisione. Il programma viene pubblicato solo dopo le riunioni dall’ufficio stampa del gruppo Bilderberg. Questi i partecipanti della 62esima riunione, 4 gli italiani:

  • DEU Achleitner, Paul M. Presidente del Consiglio di Sorveglianza, Deutsche Bank AG
  • DEU Ackermann, Josef ex CEO, Deutsche Bank AG
  • GBR Agius, Marcus Non-Executive Chairman, PA Consulting Group
  • FIN Alahuhta, Matti membro del Consiglio, KONE; Presidente, Università di Aalto Foundation
  • GBR Alexander, Helen Presidente, UBM plc
  • USA Alexander, Keith B. L’ex comandante, Cyber Command degli Stati Uniti; L’ex direttore della National Security Agency
  • USA Altman, Roger C. Presidente Esecutivo, Evercore
  • FIN Apunen, Matti Director, Finnish Business and Policy Forum EVA
  • DEU Asmussen, Jörg Segretario di Stato del Lavoro e degli Affari Sociali
  • HUN Bajnai, Gordon ex primo ministro; Partito Leader, Together 2014
  • GBR Balls, Edward M. Ombra Cancelliere dello Scacchiere
  • PRT Balsemão, Francisco Pinto Presidente, Impresa SGPS
  • FRA Baroin, François membro del Parlamento (UMP); Sindaco di Troyes
  • FRA Baverez, Nicolas Partner, Gibson, Dunn & Crutcher LLP
  • USA Berggruen, Nicolas Presidente, Berggruen Institute on Governance
  • ITA Bernabè, Franco Presidente, FB Group SRL
  • DNK Besenbacher, Flemming Presidente, il Gruppo Carlsberg
  • NLD Beurden, Ben van CEO, Royal Dutch Shell plc
  • SWE Bildt, Carl Ministro degli affari esteri
  • NOR Brandtzæg, Svein Richard Presidente e CEO, Norsk Hydro ASA
  • INT Breedlove, Philip M. Comandante supremo alleato in Europa
  • AUT Bronner, Oscar Editore, Der Standard Verlagsgesellschaft mbH
  • SWE Buskhe, Håkan Presidente e CEO di Saab AB
  • TUR Candar, Cengiz Editorialista senior, Al Monitor e Radikal
  • ESP Cebrián, Juan Luis presidente esecutivo, Grupo PRISA
  • FRA Chalendar, Pierre-André de Presidente e Amministratore Delegato, Saint-Gobain
  • CAN Clark, W. Edmund Presidente e CEO del Gruppo, TD Bank Group
  • INT Coeuré, Benoît Membro del Comitato Esecutivo della Banca Centrale Europea
  • IRL Coveney, Simon Ministro dell’agricoltura, dell’alimentazione e della Marina
  • GBR Cowper-Coles, Sherard anziano consigliere del Presidente del Gruppo e Amministratore Delegato del Gruppo, HSBC Holdings plc
  • BEL Davignon, Etienne Ministro di Stato
  • USA Donilon, Thomas E. Senior Partner, O’Melveny e Myers; L’ex Consigliere per la Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti
  • DEU Döpfner, CEO Mathias, Axel Springer SE
  • GBR Dudley, Robert Group Chief Executive, BP plc
  • FIN Ehrnrooth, Henrik Presidente, caverion Corporation, Otava e Pöyry PLC
  • ITA Elkann, John Chairman, Fiat SpA
  • DEU Enders, CEO Thomas, Airbus Group
  • DNK Federspiel, Ulrik Executive Vice President, Haldor Topsøe A / S
  • USA Feldstein, Martin S. Professore di Economia, Università di Harvard; Presidente emerito, NBER
  • CAN Ferguson, Brian Presidente e CEO, Cenovus Energy Inc.
  • GBR Flint, Douglas J. Presidente del Gruppo, HSBC Holdings plc
  • ESP García-Margallo, José Manuel Ministro degli affari esteri e della cooperazione
  • USA Gfoeller, consulente Michael Independent
  • TUR Göle, Nilüfer Professore di Sociologia, École des Hautes Études en Sciences Sociales
  • USA Greenberg, Evan G. Presidente e Amministratore Delegato, ACE Group
  • GBR Greening, segretario Justine di Stato per lo sviluppo internazionale
  • NLD Halberstadt, Victor Professore di Economia, Università di Leiden
  • USA Hockfield, Susan Presidente Emerita, Massachusetts Institute of Technology
  • NOR Høegh, Leif O. Presidente, Höegh Autoliners AS
  • NOR Høegh, Westye Senior Advisor, Höegh Autoliners AS
  • USA Hoffman, Reid co-fondatore e presidente esecutivo, LinkedIn
  • CHN Huang, Yiping Professore di Economia, Scuola Nazionale di Sviluppo, Università di Pechino
  • USA Jackson, Shirley Ann Presidente, Rensselaer Polytechnic Institute
  • USA Jacobs, Kenneth M. Presidente e Amministratore Delegato, Lazard
  • USA Johnson, James A. Presidente, Johnson Capital Partners
  • USA Karp, CEO Alex, Palantir Technologies
  • USA Katz, Bruce J. Vice Presidente e Co-Direttore, Metropolitan Policy Program, The Brookings Institution
  • CAN Kenney, Jason T. Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Sociale
  • GBR Kerr, John Vice Presidente, Scottish Power
  • USA Kissinger, Henry A. presidente, Kissinger Associates, Inc.
  • USA Kleinfeld, Klaus Presidente e Amministratore Delegato, Alcoa
  • TUR Koç, Mustafa Presidente, Koç Holding AS
  • DNK Kragh, Steffen Presidente e CEO, Egmont
  • USA Kravis, Henry R. Co-Presidente e Co-CEO, Kohlberg Kravis Roberts & Co.
  • USA Kravis, Marie-Josée Senior Fellow e vicepresidente, Hudson Institute
  • CHE Kudelski, André Presidente e Amministratore Delegato, Gruppo Kudelski
  • INT Lagarde, Christine Managing Director, Fondo Monetario Internazionale
  • BEL Leysen, Thomas Presidente del Consiglio di Amministrazione, KBC Group
  • USA Li, Cheng direttore, John L.Thornton Cina Center, The Brookings Institution
  • SWE Lifvendahl, Tove Political Editor in Chief, Svenska Dagbladet
  • CHN Liu, Egli Ministro, Ufficio del Central Leading Group per i problemi economici e finanziari
  • PRT Macedo, Paulo Ministro della Salute
  • FRA Macron, Emmanuel Vice Segretario Generale della Presidenza
  • ITA Maggioni, Monica Editor-in-Chief, Rainews24, RAI TV
  • GBR Mandelson, Peter Presidente Global Counsel LLP
  • USA McAfee, Andrew Principal Research Scientist, Massachusetts Institute of Technology
  • PRT Medeiros, Inês de membro del Parlamento, Partito Socialista
  • GBR Micklethwait, John Editor-in-Chief, The Economist
  • GRC Mitsotaki, Alexandra Sedia, ActionAid Hellas
  • ITA Monti, Mario senatore a vita; Presidente, Università Bocconi
  • USA Mundie, Craig J. Senior Advisor del CEO di Microsoft Corporation
  • CAN Munroe-Blum, Heather Professore di Medicina e Principal (Presidente) Emerita, McGill University
  • USA Murray, Charles AWH Brady Scholar, American Enterprise Institute for Public Policy Research
  • NLD Paesi Bassi, SAR la Principessa Beatrice d’
  • ESP Nin Génova, Juan María Vice Presidente e Amministratore Delegato, CaixaBank
  • FRA Nougayrède, Natalie Direttore ed Executive Editor, Le Monde
  • DNK Olesen, Søren-Peter Professor; Membro del Consiglio di Amministrazione, la Fondazione Carlsberg
  • FIN Ollila, Jorma Presidente, Royal Dutch Shell, plc; Presidente, Outokumpu Plc
  • TUR Oran, Umut Vice Presidente, Partito Repubblicano del Popolo (CHP)
  • GBR Osborne, George Cancelliere dello Scacchiere
  • FRA Pellerin, Fleur Segretario di Stato per il Commercio Estero
  • USA Perle, Richard N. Resident Fellow, American Enterprise Institute
  • USA Petraeus, David H. Presidente, KKR Global Institute
  • CAN Poloz, Stephen S. Governatore, Banca del Canada
  • INT Rasmussen, Anders Fogh Segretario Generale, NATO
  • DNK Rasmussen, Jørgen Huno presidente del Consiglio di fondazione, la Fondazione Lundbeck
  • INT Reding, Viviane vicepresidente e commissario per la Giustizia, i diritti fondamentali e la cittadinanza, Commissione europea
  • USA Reed, Kasim sindaco di Atlanta
  • CAN Reisman, Heather M. presidente e CEO di Indigo Books & Music Inc.
  • NOR Reiten, Eivind Presidente, Klaveness Marine Holding AS
  • DEU Röttgen, Norbert Presidente della commissione per gli affari esteri, Bundestag tedesco
  • USA Rubin, Robert E. Co-Chair, Council on Foreign Relations; L’ex Segretario del Tesoro
  • USA Rumer, Eugene Senior Associate e Direttore, la Russia e l’Eurasia Programma, Carnegie Endowment for International Peace
  • NOR Rynning-Tønnesen, Presidente e CEO Christian, Statkraft AS
  • NLD Samsom, Diederik M. leader parlamentare PvdA (Labour Party)
  • GBR Sawers, Giovanni Capo, Secret Intelligence Service
  • NLD Scheffer, Paul J. Autore; Professore di Studi Europei, Università di Tilburg
  • NLD Schippers, Edith Ministro della Salute, Welfare e Sport
  • USA Schmidt, Eric E. presidente esecutivo, Google Inc.
  • AUT Scholten, Rudolf CEO, Oesterreichische Kontrollbank
  • USA Shih, CEO e fondatore Clara, Pettegolezzi sociale
  • FIN Siilasmaa, Risto K. Presidente del Consiglio di Amministrazione e Amministratore Delegato ad interim, Nokia Corporation
  • ESP Spagna, SM la Regina di
  • USA Spence, A. Michael Professore di Economia, New York University
  • FIN Stadigh, Kari Presidente e CEO, Sampo plc
  • USA Summers, Lawrence H. Charles W. Eliot Docente, Università di Harvard
  • IRL Sutherland, Peter D. Presidente, Goldman Sachs International; Rappresentante speciale delle Nazioni Unite per le migrazioni
  • SWE Svanberg, Carl-Henric Presidente, Volvo AB e BP plc
  • TUR Taftalı, A. Ümit Membro del Consiglio, Suna e Inan Kiraç Foundation
  • USA Thiel, Peter A. Presidente, Thiel Capital
  • DNK Topsøe, Henrik Presidente, Haldor Topsøe A / S
  • GRC Tsoukalis, Loukas Presidente, Fondazione ellenica per la politica europea ed estera
  • NOR Ulltveit-Moe, Jens fondatore e CEO, Umoe AS
  • INT Üzümcü, Ahmet Direttore Generale, Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche
  • CHE Vasella, Daniel L. Presidente Onorario, Novartis International
  • FIN Wahlroos, Björn Presidente, Sampo plc
  • SWE Wallenberg, Jacob Presidente, Investor AB
  • SWE Wallenberg, Marcus Presidente del Consiglio di Amministrazione, Skandinaviska Enskilda Banken AB
  • USA Warsh, Kevin M. Distinguished Visiting Fellow e Docente, Università di Stanford
  • GBR Wolf, Martin H. Capo Economia Commentatore, The Financial Times
  • USA Wolfensohn, James D. Presidente e Amministratore Delegato, Wolfensohn & Company
  • NLD Zalm, Gerrit Presidente del Consiglio di Gestione, ABN-AMRO Bank NV
  • GRC ZANIAS, George Presidente del Consiglio, la Banca Nazionale di Grecia
  • USA Zoellick, Robert B. Presidente, Board of Advisors internazionali, The Goldman Sachs Group
  • AUT Austria GRC Grecia
  • BEL Belgio HUN Ungheria
  • CAN Canada INT Internazionale
  • CHE Svizzera IRL Irlanda
  • CHN Cina ITA Italia
  • DEU Germania NLD Paesi Bassi
  • DNK Danimarca NOR Norvegia
  • ESP Spagna PRT Portogallo
  • FIN Finlandia SWE Svezia
  • FRA Francia TUR Turchia
  • GBR Gran Bretagna Stati Uniti d’America Stati Uniti d’America

Condividi:
0

Il Gruppo Bilderberg Made in Italy

Gruppo-Bilderberg-Italia

Il Gruppo Bilderberg, rappresenta uno dei più potenti Gruppi di facciata degli Illuminati. Il Gruppo recluta Politici, Ministri, Finanzieri, Presidenti di multinazionali, magnati dell’informazione, Reali, Professori Universitari, uomini di vari campi che con le loro decisioni possono influenzare il mondo.

Nasce informalmente nel 1952, ma prende questo nome solo nel 1954 quando il 29 maggio viene indetto il primo incontro presso l’Hotel Bilderberg di Oosterbeek in Olanda. Da allora le riunioni sono state ripetute 1 o 2 volte all’anno. All’inizio solo in Paesi Europei, ma dagli inizi degli anni ‘60 anche in Nord America. Tra i promotori del Gruppo bisogna menzionare almeno due personaggi: Sua Maestà il Principe Bernardo de Lippe di Olanda (ex Ufficiale delle SS), che ne è rimasto il presidente fino a quando nel 1976 ha dovuto dare le dimissioni per lo scandalo “Lockheed” e Joseph Retinger un “faccendiere” Polacco che si era costruito una fitta rete di relazioni tra personaggi della Politica e dell’Esercito a livello Mondiale. Retinger viene descritto come l’istigatore del gruppo, la sua visione era costruire un’ Europa unita per arrivare ad un Mondo unito in pace, dove potenti Organizzazioni Sovranazionali avrebbero garantito con l’applicazione delle loro ideologie, più stabilità dei singoli governi nazionali. Fin dalla prima riunione furono invitati banchieri, politici, universitari, funzionari internazionali degli Stati Uniti e dei paesi dell’Europa Occidentale per un totale all’incirca di un centinaio di personaggi, tra questi, sembra anche Alcide De Gasperi. Ai tempi della costituzione l’obiettivo dichiarato ufficialmente, era quello di creare l’unità Occidentale per contrastare l’espansione Sovietica. In realtà malgrado le apparenti buone intenzioni, il vero obiettivo era quello di formare un’altra organizzazione di facciata che potesse attivamente contribuire ai disegni degli Illuminati: la costituzione di un Nuovo Ordine Mondiale e di un Governo Mondiale.

L’Italia sembra giocare il suo ruolo nell’organizzazione, se non altro perché Giovanni Agnelli è stato uno dei membri dell’Advisory Committee. Attualmente Franco Bernabè fa parte dello Steering Committee. In Italia sono state tenute 4 delle conferenze fatte nel periodo 1954-2013: nel 1957 a Fiuggi, nel 1965 e nel 1987 a Villa d’Este e nel 2004 a Stresa. Questi gli Italiani del gruppo:

  • AGNELLI GIOVANNI dal 1993 al 2000
  • AGNELLI UMBERTO dal 1994 al 2000
  • AMBROSETTI ALFREDO Presidente Gruppo Ambrosetti 1994-2000-2003-2004
  • BERNABE’ FRANCO dal 1998 al 2013
  • BONINO EMMA Membro della Commissione Europea 1998
  • BORTOLI FERRUCCIO De CEO RCS Libri 2004
  • CARACCIOLO LUCIO Direttore Limes 2004
  • CAVALCHINI LUIGI Unione Europea 1998
  • CERETELLLI ADRIANA Giornalista, 1995
  • CIPOLLETTA INNOCENZO Direttore Generale Confindustria 1994
  • CUCCHIANI ENRICO TOMMASO CEO Intesa San Paolo 2013
  • DE BENEDETTI RODOLFO CEO CIR 1994,2004
  • DRAGHI MARIO 1994-1995-2001-2002-2004-2008-2009-2010
  • ELKANN JOHN dal 2005 al 2012
  • FRESCO PAOLO Presidente Gruppo FIAT 1999-2000
  • GALATERI GABRIELE Mediobanca 2004
  • GIAVAZZI FRANCESCO Docente Economia Bocconi 1999-2004
  • GROSS PIETRO GIAN MARIA Presidente ENI S.p.A 2001
  • GRUBER LILLI 2012-2013
  • LETTA ENRICO 2012
  • MASERA RAINERI Direttore Generale IMI 1998
  • MERLINI CESARE Council for the United States and Italy 2004
  • MONTI MARIO 1993-1994-1999-2001-dal 2003 al 2011-2013
  • NAGEL ALBERTO CEO Mediobanca 2013
  • PADOA SCHIOPPA TOMMASO BCE Banca Centrale Europea dal 1998 al 2010
  • PANARA MARCO Giornalista La Republica 2003
  • PASSERA CORRADO Banca Intesa 2003-2004
  • PRODI ROMANO 2009-2010
  • PROFUMO ALESSANDRO Credito Italiano 1999
  • POLI ROBERTO Chairman Eni S.p.A 2003
  • RIOTTA GIANNI Editorialista La Stampa 2000-2001
  • ROCCA GIANFELICE Presidente Techint Group 2013
  • ROSSELLA CARLO Editorialista La Stampa 1996-1997
  • RUGGIERO RENATO Vicepres. Schroder Salomon 1993-1994-1995-2000
  • SCARONI PAOLO ENEL Spa 2005-2006-2011
  • SILVESTRI STEFANO Istituto Affari Internazionali 1996-1997
  • SINISCALCO DOMENICO Dir. Generale Ministero Economia 1998-2005-2009-2010
  • SPINELLI BARBARA Corrispondente da Parigi La Stampa 1993
  • TREMONTI GIULIO 2000-2006-2007-2011
  • TRONCHETTI PROVERA MARCO Pirelli Spa 1993


Il club Bilderberg. La storia segreta dei padroni del mondo

Condividi: