0

I casini di Casini

Udc-Casini

Ma voi vi ricordate quel Casini
quanti casini ha fatto con Berlusconi
lo annoverava nel mondo dei birboni
insomma gli ha fatto dei casini.

Fra le ultime e più fresche c’è pure
il giudizio di Casini su Monti
“senza se e senza ma” e senza sconti
a favore del grande professore.

Senonché di questo si è già pentito
di credere in lui “senza se e senza ma”
così lui stesso ha dichiarato.

Similmente accade col vecchio Mito
incasinandosi ritornando la
ché s’è pentito d’essersi pentito.

Fra il Casin di Casini, un po’ grullo,
meglio scegliere quello del Grillo
ché il Grillo, si, ti fa rizzar i capelli
ma non ti prende mai pei fondelli.

(Anonimo dalla Rete)


Condividi:
1

La danza funebre dei partiti

 

Che risate, vedere i vari La Russa, Alfano, Bersani, Casini, i leghisti ladroni e i vari leader dei partiti con le loro facce da culo aggrapparsi agli specchi per non ammettere di aver straperso! I dati sono sotto gli occhi di tutti, e la certezza e’ che questi partiti e questi politici sono finiti. Negli ultimi due anni tutti i partiti tradizionali hanno perso tra il 4% al 16%. Il Pd -9%, il Pdl -16%, la Lega Nord -12% e l’Idv -5%. Un disastro. Per non contare tutta la gente che non e’ andata a votare circa il 33%, un record. Non lo ammettono peggio per loro e meglio per Beppe Grillo e il Movimento 5 Stelle che ha guadagnato 6% rispetto alle regionali del 2010. Si andrà alle elezione nel 2013, lasceranno Monti fino a quella data nella speranza di rifondarsi, riciclarsi e anche cercando di nascondersi per farsi dimenticare e per ricomparire nel momento delle elezioni. Non dobbiamo dimenticarceli. Sono vecchi, grigi sembrano degli zombi. Gli artefici della antipolitica sono loro, si sono scavati la fossa da soli. Vengono votati ancora da chi ha i paraocchi ed e’ inciuccato dalle televisioni e dai giornali di regime. Ormai il popolo che si informa tramite internet o semplicemente non crede più alle cazzate dell’informazione giornalistica-partitica ha suonato il requiem, la danza funebre dei partiti. Sono giornate storiche, se vogliamo salvarci dobbiamo liberarci da questa gente, tutti insieme, e la nostra unica salvezza e speranza. In questi giorni guardiamoli e ascoltiamoli bene, godiamoci la loro fine. Hanno fatto i fatti loro per 20 anni. E’ giunto il momento di riprenderci le nostre città i nostri soldi e la nostra vita. Ciao ciao Pd Pdl Lega Nord …..W l’Italia del popolo e dei giovani. 

Condividi: