Immigrazione: La preveggenza de “Il campo dei santi”

terrorismo Nizza

Il campo dei santi (Le Camp des saints) è un romanzo fantapolitico dello scrittore francese Jean Raspail pubblicato nel 1973 e tradotto nel 1998 in Italia. Ambientato nel 1997, descrive un’immigrazione di massa dall’India in Europa che, dopo un interminabile viaggio in carrette del mare, travolge la civiltà occidentale. Il titolo deriva da un versetto dell’Apocalisse: “Quando i mille anni saranno compiuti, Satana verrà liberato dal suo carcere e uscirà per sedurre le nazioni ai quattro punti della terra, Gog e Magog, per adunarli per la guerra: il loro numero sarà come la sabbia del mare. Marciarono su tutta la superficie della terra e cinsero d’assedio il Campo dei Santi e la città diletta”. Il romanzo, accusato di razzismo, è stato però apprezzato in certi ambienti di destra in quanto giudicato profetico nel delineare i problemi dell’immigrazione di massa. Siamo sicuri che si tratti solo di un romanzo? Continue Reading


Condividi: