1

Rifiuti urbani da abbigliamento usato o dono di vestiti ai bisognosi?

abiti usati

Intervista ad Andrea Fluttero, Presidente Fise Unire (Unione Imprese Recupero e Riciclo), Associazione di categoria che rappresenta le aziende delle diverse filiere del riciclo rifiuti, tra le quali anche quella degli abiti usati. Facciamo luce su un settore troppo spesso rappresentato negativamente e sul quale le organizzazioni criminali cercano di metterci le mani. Sempre più spesso, come testimoniato da alcune vicende di cronaca degli ultimi mesi, si registrano attività di raccolta “border-line” che, a volte anche violando disposizioni normative, basandosi su circuiti paralleli a quelli regolari e autorizzati per la gestione dei rifiuti tessili finiscono per alimentare traffici illeciti. Un grande equivoco che è giusto chiarire. Continue Reading


Condividi:
1

Il business degli abiti usati

business abiti usati

Giacche, maglioni, gonne, cappotti, pantaloni vengono chiusi in sacchi destinati ai poveri, o almeno così si crede. È il traffico degli abiti usati che poi arrivano alle bancarelle dei paesi poveri. 

Il bottino sono quintali di abiti usati. Migliaia di cassonetti, 1800 distribuiti sul territorio della sola Roma, svuotati dalle cooperative o dagli appaltatori incaricati riassumono un business milionario sulle spalle dei poveri.

Ma quanto pagano per questi stracci gli “ultimi della terra”? E quanto paghiamo noi? Quanti sono gli abiti usati mai arrivati nelle mani di chi ne aveva veramente bisogno? Chi ci guadagna insomma? Continue Reading

Condividi: