Shaboo una nuova devastante droga

Shaboo effetti

La Crystal Meth, detto anche “ice” (ghiaccio), arriva in Italia nella forma chiamata Shaboo. Questa sostanza proviene dalle Filippine ed è tecnicamente cloridrato di metanfetamina, ossia una droga sintetica. È un forte stimolante che da un effetto dieci volte più devastante rispetto alla cocaina e anche rispetto alla metanfetamina. Si presenta con l’aspetto di piccoli cristalli, simile al sale grosso. Come le altre metanfetamine viene spesso prodotta in laboratori illegali, usando come base comuni farmaci uniti per estrarre il principio attivo (pseudoefedrina), poi “cucinato” con acido per batterie, sostanze usate per sturare tombini o lavandini, acetone, benzene e combustibili per lampade antigelo.

Ingredienti chimici e le attrezzature utilizzate per "cucinare" lo Shaboo

Ingredienti chimici e attrezzature utilizzate per “cucinare” lo Shaboo

Una sola assunzione basta per creare la dipendenza e coinvolgere la persona in una spirale mortale. I suoi effetti durano da 8 a 24 ore, dando una forte sensazione di energia, iperattività e impeto di fiducia che, poi, distrugge sistematicamente l’intero organismo. Le persone che ne fanno uso si rovinano la vita in breve tempo, perdendone subito il controllo.

Lo Shaboo viene generalmente fumato con piccole pipette di vetro, ma può anche essere iniettato, masticato o se ne possono respirare i vapori riscaldandolo all’interno di un recipiente di vetro. Per una dose è sufficiente un decimo di grammo (oltre è overdose), pagato dai 25 ai 30 euro. È una droga che viene spesso utilizzata in contesti con ritmi frenetici, come condizioni di lavoro estremamente stressanti oppure feste al limite, come i rave party.

Questa pericolosissima sostanza fino a poco tempo fa, era ad uso esclusivo delle popolazioni asiatiche, sintetizzato per la prima volta in Giappone nel 1893, è assai diffuso tra Filippine e Thailandia, tanto da venir considerato, sino a pochi anni fa, “la droga dei filippini”, in quanto il suo uso era limitato alla cerchia ristretta della comunità orientale. Se inizialmente era prodotto e consumato solo nelle Filippine, negli ultimi dieci anni, sono sorti nuovi laboratori in Repubblica Ceca e il relativo consumo si è esteso in Nord Europa, facendo registrare diversi sequestri, seppur non ingenti per quantità, anche in Italia. Nel 2010 un ragazzo di 19 anni di Carpi, Enrico Rumolo, è morto fuori da un locale bolognese per aver ingoiato un mix micidiale di shaboo e ketamina. Questa droga sintetica giunge in territorio italiano, principalmente, attraverso gli scali aerei poiché è estremamente complicato intercettare lo Shaboo, essendo questo inodore. A spacciarla e a gestire il traffico sono soprattutto cinesi, che controllano mercato e prezzi,  sospendono periodicamente lo spaccio per tenerne alto il prezzo.


Condividi:
TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE:
This entry was posted in Droghe and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.

About Claudio Rossi

“Ci sono uomini nel mondo che governano con l’inganno. Non si rendono conto della propria confusione mentale. Appena i loro sudditi se ne accorgono, gli inganni non funzionano più.” Google+