0

Salvini piange Daniza, tre anni fa però la carne di orso se la mangiava

Lega-Nord-carne-d'orso-Matteo-Salvini

Matteo Salvini della Lega Nord commosso per l’uccisione dell’orsa Daniza, scrive su twitter: “In Italia si può UCCIDERE un orso, ma non si possono toccare spacciatori, rapinatori, clandestini e delinquenti vari. Vergogna, qualcuno deve pagare!”.

orso-banchettoPeccato che il partito guidato dall’onorevole amante degli animali sia lo stesso che nel luglio del 2011 organizzò in Trentino un banchetto a base di carne di orso in occasione della prima festa estiva della Lega Nord Primiero a Imer in Trentino. Il tutto per protestare contro il programma finanziato dall’Europa Life Ursus e riconquistare il territorio. Con un rimedio definitivo: forchetta e coltello.

Il deputato leghista Maurizio Fugatti all’ora intervistato disse: “Non siamo noi della Lega a uccidere l’orso del banchetto. Compriamo la carne in Slovenia dove è legale e tracciata”. Alle associazioni animaliste e ai ministri Frattini e Brambilla, preoccupati perché l’orso è una specie protetta, rispose: “Posso capire che così su due piedi può sembrare una cosa che indigna, ma noi non vogliamo incentivare o sponsorizzare il consumo di carne d’orso. La nostra è una provocazione perchè nessuno ci ascolta. La situazione è davvero pericolosa. Ci sono orsi che vanno in giro nei paesi, mettono a repentaglio l’incolumità delle persone e del bestiame. È già successo che rincorressero della gente. Immagini di andare a fare una passeggiata con la sua famiglia in montagna e di ritrovarsi davanti un orso affamato”.

Ancora prima, nel luglio 2009, il Gruppo Consiliare della Lega Nord Trentino scriveva in un’interrogazione: “La Lega Nord ha da sempre considerato negativamente la reintroduzione dell’animale in Provincia perchè la sua presenza fa sorgere due ordini di problemi: problemi legati al mantenimento della pubblica sicurezza e un eccessivo peso sul bilancio provinciale….Il problema dei danni causati dall’orso non riguarda solo la zona del Trentino occidentale, dove i plantigradi sono stati introdotti grazie al progetto “Life Ursus”, ma ora anche la valle del Primiero, dove l’orso è arrivato spontaneamente dalla Slovenia. Durante questi mesi estivi l’orso ha fatto razzia di galline, arnie, agnelli e pecore causando danni per svariate migliaia di euro. Danni che dovranno essere rimborsati ai cittadini dalla Provincia. Ora chiede se non sia il caso di prendere dei provvedimenti seri per allontanare questi orsi dal territorio trentino in quanto causa di molti problemi alla pastorizia di montagna”.

Salvini e Lega Nord prima o dopo la finirete di prendere per il culo? Consolatevi con un bel piatto di spezzatino di emigrato, ops perdon, di semplice carne d’orso.


Condividi:

Claudio Rossi

“Ci sono uomini nel mondo che governano con l’inganno. Non si rendono conto della propria confusione mentale. Appena i loro sudditi se ne accorgono, gli inganni non funzionano più.” Google+

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *