Made in Italy : FILA da 92 anni la Matita Italiana

 

Nel 1920 un gruppo di nobili fonda a Firenze La Fabbrica Italiana Lapis e Affini un giglio per emblema, sede in un Palazzo del 500.

Nel 1923 Fila inventa i colori li mette in una scatola di cartone e così nasce Giotto, la matita colorata Italiana. Così ebbe inizio la storia delle matite che noi tutte conosciamo e che tutto il mondo ci invidia.

Nel 1956 la famiglia Candela entra in FILA ,e l’azienda torna a conquistare il mercato, rallentata dalla guerra, con una strategia vincente, basata sulla continua innovazione di tecnologie,prodotti e strumenti.

Nel 1959 nasce la penna a sfera e la pratica Lyretta.

Il mercato e’ sempre più esigente e FILA lancia sul mercato Giotto Fibra,capostipite dei pennarelli colorati.

FILA entra negli atelier con la linea Tiziano e i suoi pastelli,acquerelli e carboncini.

Nel 1973 arriva un altro successo: nasce Tratto Pen che nel 1979 ottiene il premio Compasso d’Oro per l’originalità e la funzionalità del design.

Dopo i rivoluzionari Tratto,arrivano penne a sfera,roller,evidenziatori,marcatori,correttori,portamine. La linea si allarga in una vasta gamma di prodotti.

Negli anni novanta FILA inventa Giotto Turbo e nel 1994 le paste per modellare: Das,Didò e Pongo.

Nel 2004 presenta Giotto Bebè , la linea esclusiva e sicura per i piccoli.

Negli anni a seguire acquista Dixon Ticonderoga Prang ditta leader americana e la tedesca Lyra, ed e’ in continua espansione.

Beh che dire …Una grande Matita per una Grande firma Made in Italy…..

* fila.it


Condividi:

Ti potrebbe anche interessare:

This entry was posted in Made in Italy and tagged , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.