La “religione della depredazione”

immigrazione-Lampedusa-naufragio

“Provate a pensare la “religione della depredazione”, religione di Stato in Italia ma aime’ religione Mondiale quel che sta creando nel nostro Pianeta. Questo e’ un mondo che non va. Per anni abbiamo schiavizzato l’Africa, l’abbiamo depredata, la ricchezza dell’Europa proviene dagli anni del “commercio” triangolare. Esseri umani strappati a mamma Africa e portati sui barconi a lavorare in America, oro, argento e zucchero che arrivano in Europa e che permisero la nascita delle industrie tessili europee e tessuti che finivano nelle mani di certi capi tribu’ africani che li ripagavano a suon di schiavi. La ricchezza dell’Europa si basa sul genocidio e la diaspora africana. Tutto per i soldi. I soldi sono lo sterco del demonio scriveva Massimo Fini. Oggi e’ la stessa identica cosa. Barconi di nuovi schiavi salpano per l’Italia nella speranza di trovare un lavoro che non c’e’, non c’e’ piu’. E’ drammatico. In mezzo al bombardamento di notizie quotidiane, in mezzo alle agibilita’ politiche, alle bugie del Governo, alle dimissioni date, revocate, ridate e rirevocate passa in silenzio la tragedia delle barche che affondano nel Mar Mediterraneo. Ancora morti a Lampedusa. I fratelli africani dovrebbero stare a casa loro ma a casa loro ci sono immense imprese europee e nordamericane che ungono le classi dirigenti locali per avere appalti e concessioni e continuare la depredazione dell’Africa costringendo i cittadini afrcani a cercare nuovi spazi e nuove opportunita’. Quel che succedera’ a noi italiani se non prendiamo in mano il Paese. Gia’ espatriamo direzione USA, Australia, UK ma in futuro andremo a vendere Noi le rose nei bar delle zone ricche di Mumbai. E’ tutto un circolo vizioso. Mi viene da piangere. “Fanculo i soldi”, questa e’ l’unica frase che ci ha detto Beppe Grillo la sola volta che lo abbiamo visto in Parlamento. I soldi sono uno strumento non un fine, sono un mezzo per avere quelle comodita’ che ci rendono piacevole quest’avventura che e’ la vita non certo l’obiettivo delle nostre esistenze. Io la poverta’ l’ho vista e l’ho vissuta ma i piu’ poveri che ho incontrato solo quelli cosi’ poveri che hanno soltanto i soldi.” Alessandro Di Battista M5S Camera


Condividi:

Ti potrebbe anche interessare:

This entry was posted in Attualità and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

About Claudio Rossi

“Ci sono uomini nel mondo che governano con l’inganno. Non si rendono conto della propria confusione mentale. Appena i loro sudditi se ne accorgono, gli inganni non funzionano più.” Google+