La politica delle 5 scimmie e una banana


Prendete una gabbia che contenga 5 scimmie. All’interno della gabbia appendete una banana ad una corda e metteteci sotto una scala.

Non ci vorrà molto perchè una scimmia inizi a salire la scala per raggiungere la banana. Non appena tocca la scala, tutte le scimmie vengono innaffiate con acqua fredda.

Dopo un pò un’altra scimmia ci riprova, ma il risultato è lo stesso. Tutte le scimmie ricevono una doccia fredda. Dopo un pò, nessuna scimmia prova più a salire la scala.

Ora togliamo di mezzo l’acqua fredda. […]

Togliete una scimmia dalla gabbia, e sostituitela con una nuova. La nuova scimmia vede la banana e cerca di salire la scala. Con sua sorpresa e spavento, tutte le altre scimmie le saltano addosso. Dopo un secondo tentativo e un secondo pestaggio, la scimmia ha capito che se cercherà di salire le scale verrà aggredita.

Dopodiché, togliete un’altra delle scimmie originali e sostituitela con una nuova. Il nuovo arrivato va verso le scale e viene aggredito. Il precedente nuovo arrivato partecipa al pestaggio con entusiasmo.

Nuovamente, sostituite una terza scimmia originale con una nuova. Poi la quarta, e poi la quinta. Ogni volta che la scimmia appena arrivata si dirige verso le scale viene aggredita.

La maggior parte delle scimmie che partecipano al pestaggio non sanno perché non le sia permesso salire la scala nè perché stiano partecipando al pestaggio dell’ultimo arrivato.

Dopo aver sostituito tutte le scimmie originali, nessuna delle scimmie presenti ha mai ricevuto una doccia fredda. Nonostante questo, nessuna scimmia si proverà mai più ad avvicinarsi alla scala per prendere la banana.

Perché no? Perché, per quel che ne sanno loro, così si è sempre fatto da queste parti.

È questo il modo in cui le politiche dei governi vengono mantenute.

(Traduzione e sottotitoli: luogocomune.net)


Condividi:

Ti potrebbe anche interessare:

This entry was posted in Video and tagged , , . Bookmark the permalink.

About Claudio Rossi

“Ci sono uomini nel mondo che governano con l’inganno. Non si rendono conto della propria confusione mentale. Appena i loro sudditi se ne accorgono, gli inganni non funzionano più.” Google+