La libidine, Vasco Rossi

Vasco Rossi: La libidine

Questo mestiere
(che non è un lavoro)
è come mangiare
o bere
per me anzi è….
come scopare.

A volte scopi pensando via
a volte scopi distratto
a volte hai fretta
vuoi finire
vuoi arrivare all’orgasmo
e ti dimentichi
che la libidine è scopare
cantarle le canzoni
è durante che si deve gustare
godere.

Sborrare è
la fine
le morte.

Poi si rinasce certo
in un fiore
in una rana
ci si reincarna
come credono i buddisti.
O si va in paradiso
come dicono gli altri.

Ma quello che conta…è:
La vita è adesso
come diceva Baglioni.

Vasco Rossi da Diario di bordo del Capitano


Condividi:

Claudio Rossi

“Ci sono uomini nel mondo
che governano con l’inganno.
Non si rendono conto
della propria confusione mentale. Appena i loro sudditi se ne accorgono,
gli inganni non funzionano più.”
Google+