Italiani tartassati: Il nostro sistema fiscale è il più complesso del mondo

sistema fiscale italiano

L’Italia è ai primi posti della graduatoria mondiale per complessità del sistema fiscale. Il nostro Paese affoga nella burocrazia fiscale. Siamo addirittura peggio di Vietnam e India. Nel redigere il Financial Complexity Index 2017, redatto dal Tmf Group, gli esperti hanno passato in rassegna 94 ordinamenti fiscali di Paesi europei, mediorientali, africani, asiatici e americani. 

Nella top 10 globale il Paese con giurisdizione fiscale più complessa in generale (facendo una media dei risultati sulla base di 4 parametri) è la Turchia, a seguire il Brasile e poi l’Italia. In quarta posizione la Grecia, poi il Vietnam, la Colombia, la Cina, il Belgio, l’Argentina e l’India. Il posto con il sistema fiscale più semplice del pianeta è, ironia della sorte, un paradiso off shore: le Isole Cayman.

Entrando nel dettaglio dei singoli parametri, la Grecia risulta al primo posto per complessità degli adempimenti; l’Argentina è il paese con il peggiore sistema ai fini delle dichiarazioni fiscali; il Messico quello con maggiori problemi di contabilità e l’Italia quello con le tasse più complesse.

Ma perché quello italiano è il sistema fiscale più complesso in Europa? Secondo la ricerca, un handicap è rappresentato dall’obbligo di tenere la contabilità solo in italiano. Un’impresa straniera che vuole redigerlo in inglese, ad esempio, è costretto a tradurre un bilancio prima di depositarlo. Allo stesso modo, per il conto economico e per lo stato patrimoniale bisogna attenersi ai format prescritti dal Codice civile e, secondo Tmf, uno svantaggio è rappresentato anche dall’obbligo di esporre i rendiconti esclusivamente in euro. E poi ancora i troppi livelli di riscossione nazionale, regionale e comunale che genera tutta una serie di imposte.

Juraj Gerzeni, esperto di Tmf sull’Italia ha dichiarato: “Nonostante le misure introdotte per ridurre la tassazione e allineare le misure contabili alle regole internazionali, il Paese presenta ancora degli aspetti specifici che contribuiscono ad assegnargli il primo posto in Ue e il terzo al mondo per complessità del sistema fiscale”.


Condividi:
TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE:
This entry was posted in Economia, Italia alla Rovescia and tagged , , . Bookmark the permalink.

About Claudio Rossi

“Ci sono uomini nel mondo che governano con l’inganno. Non si rendono conto della propria confusione mentale. Appena i loro sudditi se ne accorgono, gli inganni non funzionano più.” Google+

Commenti

  1. […] il Paese d’Europa con i salari più bassi e la tassazione più elevata, ma siamo anche quello Stato dove il cibo costa tredici volte di più che nel resto d’Europa. […]