0

Insegnanti italiani meno pagati d’Europa

Insegnanti italiani meno pagati d’Europa

Insegnanti italiani sempre più poveri, sono tra quelli con lo stipendio più basso in Europa. Peggio dell’Italia fa soltanto la Grecia. Da anni ormai l’Italia è tra i Paesi d’Europa in cui gli insegnanti vengono pagati di meno. Ma il guaio è che la situazione non accenna a migliorare. È questa la fotografia scattata dall’ultima ricerca dell’Ocse.

Dal rapporto Ocse emerge, infatti, che le retribuzioni degli insegnanti sono diminuite del 7% dal 2004 al 2015, diversamente che negli altri Paesi europei. In Germania, ad esempio, gli stipendi sono cresciuti del 10%, mentre in Irlanda la crescita è stata addirittura del 13%.

L’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico evidenzia, inoltre, che i salari hanno un impatto diretto su preparazione e motivazione dei docenti, persa quest’ultima da molti insegnanti del nostro Paese.

Ma c’è anche un altro dato davvero preoccupante rilevato dell’Ocse. Soltanto in Francia e in Grecia (-30%), gli insegnanti hanno condiviso il destino dei colleghi italiani, registrando un calo delle retribuzioni pari al 5% per i francesi e al 30% per i greci.

È scandaloso che professionisti formati da anni di studio siano umiliati da politiche che non ne riconoscono il valore.


Condividi:

Claudio Rossi

“Ci sono uomini nel mondo che governano con l’inganno. Non si rendono conto della propria confusione mentale. Appena i loro sudditi se ne accorgono, gli inganni non funzionano più.” Google+

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *