Inceneriamo il Ministro all’Ambiente Orlando

Ministro-Ambiente-Orlando-inceneritore

E’ assurdo, e anche un po’ comico, leggere quello che ha affermato il Ministro all’Ambiente Orlando, che ha dichiarato che “per evitare le sanzioni europee per i rifiuti in Campania occorre costruire ancora due inceneritori, uno a Napoli ed uno a Salerno”.

Falso tre volte!

Primo, perché l’ Europa del settimo programma e della strategia 2020 non ci chiede nuovi inceneritori, visto che ne prevede il divieto entro il 2020. L’Europa ci chiede riduzione, riciclo, raccolta differenziata porta a porta, impianti di selezione, impianti di compostaggio ecc.

Secondo, perché oramai gli inceneritori non li vuole più nessuno, le gare d’appalto per la realizzazione degli inceneritori di Napoli e Salerno sono andate deserte più volte. Per inciso la Campania a detta dell’assessore all’ambiente Romano e’ attualmente ad un livello di raccolta differenziata che la colloca al quarto posto nel panorama nazionale….

Terzo, perché è oramai dimostrato che un inceneritore costa tantissimo, sia in termini di tempo (sei anni in media per essere costruito) sia in fatto di soldi, nonché per i danni immani alla salute e per i danni irrecuperabili all’ambiente. Non risolve il problema dei rifiuti e non genera posti di lavoro, a differenza della strategia zero rifiuti a zero combustione.

Invece che continuare a sostenere la lobby dell’incenerimento il ministro “vedroide” Orlando si impegni a promuovere la riduzione dei rifiuti, la raccolta differenziata porta a porta con tariffa puntuale (abolendo la Tares come richiesto dal M5S con mozioni e proposte parlamentari), la costruzione di centri riciclo e compostaggio, insomma dei sistemi alternativi all’incenerimento e la discarica.  Questi sono i progetti davvero in linea con l’Europa! Orlando è di La Spezia, città dove ha sede Termomeccanica Spa, importante azienda che costruisce inceneritori. Lo consigliamo a tutela di un sano sviluppo economico del Paese di suggerire a tale realtà economica di abbandonare il business dell’incenerimento, in quanto rappresenta un insopportabile salasso per le casse pubbliche dell’Italia e riconvertire il settore in selezione, riciclo, compostaggio.

(Fonte facebook.com/senatocinquestelle)


Condividi:

Ti potrebbe anche interessare:

This entry was posted in Ambiente and tagged , , , . Bookmark the permalink.

About Claudio Rossi

“Ci sono uomini nel mondo che governano con l’inganno. Non si rendono conto della propria confusione mentale. Appena i loro sudditi se ne accorgono, gli inganni non funzionano più.” Google+