Il turismo in Italia e nel Mondo

Il-turismo-in-Italia-e-nel-Mondo

1. LA CONGIUNTURA MONDIALE E ITALIANA

Per il 2011, gli ultimi dati dell’Organizzazione Mondiale del Turismo indicano un aumento di arrivi internazionali pari al 5% che giungono così a quota 990 milioni[1].

Analizzando gli arrivi internazionali per Continente, l’incremento maggiore riguarda Europa (+6,7%) ed Asia e Pacifico (+6,4%). Segue l’America (+4,2%) mentre è rimasta pressoché stabile l’Africa (+0,3%). Ha registrato invece una considerevole flessione il Medio Oriente (-7,0%).

L’importante risultato registrato dall’Europa è imputabile senza dubbio alla situazione di instabilità politica del Nord Africa e del Medio Oriente che ha spinto molti turisti stranieri a scegliere mete europee alternative, soprattutto dell’Area mediterranea.

 

Arrivi turistici internazionali
2010 2011 variazioni sul 2010
Aree (milioni) %
Mondo 943 990 5,0
Europa 477,3 509,9 6,7
Asia e Pacifico 205 218,1 6,4
America 150,7 157,1 4,2
Africa 49,7 49,9 0,3
Medio Oriente 59,9 55,7 -7,0

Fonte: UNWTO World Tourism Barometer – September 2012

 

Sul fronte degli introiti monetari internazionali del 2011, l’andamento è stato positivo e ha raggiunto la quota di 1.030 miliardi di dollari, con un incremento del 3,9% in termini reali.

Nel 2011, fra i Paesi che hanno speso di più per viaggi internazionali figurano sempre i tradizionali mercati di Germania (85,9 miliardi di US $) e USA (78,7 miliardi di US $). Gli emergenti Paesi BRIC si confermano invece tra quelli che presentano il maggiore incremento di spesa rispetto all’anno precedente (Brasile +29,5%, Russia +22,1%, Cina +32,3%, India +32,9%), in termini di valuta locale.

Per il 2012 l’OMT prevede la continua crescita di arrivi internazionali che dovrebbe attestarsi a livello mondiale a +3/4% per raggiungere quota 1 miliardo entro la fine dell’anno.

Nei primi sei mesi del 2012, i dati provvisori indicano un incremento del 4,9% negli arrivi a livello mondiale; in particolare, gli arrivi sono aumentati in tutti i Continenti, Europa (+3,8), Asia e Pacifico (+8,0%), America (+4,7%), Africa (+7,2%) e Medio Oriente (+0,9). Da notare la ripresa dei flussi turistici del Giappone (+44,2%), interessato nel 2011 dagli effetti negativi dello tsunami, della Tunisia (+41,7%) e dell’Egitto (+23,4%), Paesi coinvolti dalle turbolenze politiche della Primavera Araba.

 

Introiti turismo internazionale
2010 2011 variazioni sul 2010
(valuta locale)
Aree (miliardi US $) %
Mondo 927 1030 3,9
Europa 409,3 463,4 5,2
Asia e Pacifico 255,3 289,4 4,4
America 180,7 199,1 5,7
Africa 30,4 32,6 2,2
Medio Oriente 51,7 45,9 -14,4

Fonte: UNWTO Tourism Highlights – 2012 Edition

 

 

2. LA DESTINAZIONE ITALIA NELL’AMBITO INTERNAZIONALE

Nella graduatoria 2011 delle destinazioni turistiche maggiormente frequentate nel mondo, l’Italia si colloca al 5° posto, sia per gli arrivi internazionali, sia per gli introiti valutari, confermando la posizione del 2010.

Con riferimento agli arrivi internazionali, la graduatoria mostra il continuo rafforzamento della Turchia, uno dei nostri principali Paesi competitor nel Mediterraneo; grazie ad un incremento di ben l’8,7% rispetto al 2010, conquista il 6° posto, surclassando il Regno Unito.

Schermata_04_01_13_18_14

 

3. IL TURISMO INTERNAZIONALE IN ITALIA

Il positivo trend del 2011 a livello mondiale, si rispecchia anche nell’andamento relativo all’Italia: secondo i dati Istat provvisori, si è registrato un consolidamento della crescita del turismo internazionale rispetto all’anno precedente: gli arrivi sono cresciuti del 4,2% e le presenze del 3,9%.

In aumento anche gli introiti monetari: per la Banca d’Italia, nell’intero anno 2011 la spesa dei turisti stranieri in Italia è stata pari a 30.891 milioni di euro, pari ad un +5,6% rispetto al 2010.

Schermata_04_01_13_18_16

 

Schermata_04_01_13_18_17

 

Arrivi degli stranieri per tipo di località in % (anno 2010)
Città di interesse storico e artistico
Località marine
Località lacuali
Località montane
Località collinari
Località termali
Altre località

Fonte: elaborazione su dati Istat

 

Arrivi e presenze per tipologia di alloggio – anno 2010
TIPOLOGIA DI ALLOGGIO ARRIVI PRESENZE PERMANENZA MEDIA
Alberghi di 5 stelle e 5 stelle lusso 1.681.974 5.214.924 3,1
Alberghi di 4 stelle 16.375.276 46.539.226 2,8
Alberghi di 3 stelle 12.940.594 42.901.262 3,3
Alberghi di 2 stelle 2.242.086 7.686.502 3,4
Alberghi di 1 stella 779.214 2.611.664 3,4
Residenze turistico alberghiere 1.001.271 6.597.948 6,6
Esercizi alberghieri 35.020.415 111.551.526 3,2
Campeggi e villaggi turistici 4.196.648 28.650.150 6,8
Alloggi in affitto 2.490.456 15.900.789 6,4
Alloggi agro-turistici 812.467 4.843.480 6,0
Altri esercizi 1.274.352 4.256.553 3,3
Esercizi complementari 8.773.923 53.650.972 6,1
TOTALE 43.794.338 165.202.498 3,8

Fonte: Istat

 

 

Turisti stranieri nelle regioni italiane – anno 2010
Regione Arrivi Presenze Permanenza media
Veneto 8.973.720 36.722.503 4,1
Lazio 6.653.606 20.459.991 3,1
Toscana 5.905.517 20.531.863 3,5
Lombardia 5.832.704 16.682.773 2,9
Trentino-Alto Adige 4.695.324 23.711.733 5,1
Emilia-Romagna 2.138.313 9.024.230 4,2
Campania 1.653.052 7.403.277 4,5
Sicilia 1.544.488 5.297.512 3,4
Liguria 1.335.056 4.269.574 3,2
Piemonte 1.241.980 4.227.119 3,4
Friuli-Venezia Giulia 882.221 3.851.407 4,4
Sardegna 840.212 4.023.759 4,8
Umbria 559.832 1.903.482 3,4
Puglia 459.063 1.848.669 4,0
Marche 342.183 1.709.231 5,0
Valle d’Aosta 295.493 1.003.734 3,4
Calabria 205.253 1.399.211 6,8
Abruzzo 170.221 925.884 5,4
Basilicata 53.307 155.157 2,9
Molise 12.793 51.389 4,0
ITALIA 43.794.338 165.202.498 3,8

Fonte: Istat

 

Schermata_04_01_13_18_18

 

 

3. IL TURISMO INTERNAZIONALE IN ITALIA

(spesa dei turisti stranieri in Italia)

BILANCIA DEI PAGAMENTI TURISTICA
Anno Entrate valutarie (milioni di euro) Variazione %
2000 29.920 12,0%
2001 28.977 -3,2%
2002 28.207 -2,7%
2003 27.622 -2,1%
2004 28.665 3,8%
2005 28.453 -0,7%
2006 30.368 6,6%
2007 31.121 2,5%
2008 31.090 -0,1%
2009 28.856 -7,2%
2010 29.257 1,4%
2011 30.891 5,6%
2012 (gen-giu) 13.865 1,3%

Fonte: dati Banca d’Italia

 

 

Spesa giornaliera pro-capite dei turisti stranieri
2007 2008 2009 2010 2011 2012 (gen-giu)
€ 88,61 € 93,67 € 91,76 € 93,87 € 94,38 € 99,21

Fonte: elaborazione dati Banca d’Italia

 

 

5. PRINCIPALI INDICATORI DELL’INDUSTRIA TURISTICA ITALIANA

– LA RICETTIVITA’ TURISTICA

 

Esercizi alberghieri e complementari 2010
Tipologia ricettiva numero posti letto
Esercizi alberghieri 33.999 2.253.342
Esercizi complementari * 116.316 2.445.510
Totale esercizi ricettivi 150.315 4.698.852

Fonte: elaborazione dati Banca d’Italia

* Campeggi, villaggi turistici, alloggi in affitto, alloggi agrituristici, ostelli per la gioventù, case per ferie, rifugi alpini, bed & breakfast, altri esercizi ricettivi.

 

 

– IMPATTO ECONOMICO DEL SETTORE TURISTICO ALLARGATO NEL 2011

– ECONOMIA VIAGGI E TURISMO: 136,1 miliardi di euro
– INCIDENZA SUL PIL: 8,6%
– OCCUPAZIONE TURISTICA*: 2.231.500 unità
– INCIDENZA SULL’INTERA OCCUPAZIONE NAZIONALE: 9,7%

Fonte: elaborazione dati Banca d’Italia

*occupati diretti e indiretti

 

[1] UNWTO World Tourism Barometer, September 2012.

(Ultimo aggiornamento: 24 settembre 2012)


Condividi:

Ti potrebbe anche interessare:

This entry was posted in Pensieri Liberi and tagged , . Bookmark the permalink.

About Claudio Rossi

“Ci sono uomini nel mondo che governano con l’inganno. Non si rendono conto della propria confusione mentale. Appena i loro sudditi se ne accorgono, gli inganni non funzionano più.” Google+