Il più grande produttore di pneumatici è la LEGO

Sorprendentemente il più grande produttore di pneumatici non si chiama Michelin, Bridgestone, Continental o Pirelli ma bensì  e’ la LEGO. Infatti con una produzione sbalorditiva di 318 milioni prodotte ogni anno, ben 870.000 ogni giorno, e’ entrata di diritto Guinness World Record.

La ruota Power Puller della LEGO

Le fabbriche LEGO produce pneumatici 24 ore al giorno per 365 giorni all’anno, perché quasi la metà di tutte le serie LEGO includono una ruota di qualche tipo. Emma Owen, Direttore PR e promozioni di LEGO UK dice: “Essere premiato con una Guinness World Record per la produzione mondiale di pneumatici all’anno è probabilmente una sorpresa per molti, ma non a noi, e noi siamo entusiasti di prendere questo riconoscimento, 50 anni dopo l’invenzione del pneumatico LEGO. Naturalmente abbiamo già battuto tutti i record per la creazione delle torri più alte LEGO, ma con i mattoncini LEGO, la creatività non ha confini”. Le prime ruote, simulate con i mattoncini, risalgono al 1962 con la serie No.400. E’ stato il gioco più venduto nel 1967 con 820,400 scatole. La ruota più piccola della LEGO e’ alta solo 14,4 millimetri e appartiene a una piccola auto a due posti. La più grande ruota LEGO è alta 10,7 cm ed e’ montato sulla Power Puller, lanciata nel 2000.

LEGO Creator 5893 – Fuoristrada e Quad. Questo fantastico fuoristrada è pronto ad affrontare qualsiasi terreno! Usa il volante e le sospensioni funzionanti per superare praticamente ogni ostacolo. E non dimenticare il verricello autoavvolgente per tirarti fuori dai pasticci! Salta sulla quad bike sui terreni particolarmente accidentati! Trasformalo in due fantastici modelli: camion con escavatrice o dune buggy.


Condividi:

Ti potrebbe anche interessare:

This entry was posted in Pensieri Liberi and tagged , , . Bookmark the permalink.

About Claudio Rossi

“Ci sono uomini nel mondo che governano con l’inganno. Non si rendono conto della propria confusione mentale. Appena i loro sudditi se ne accorgono, gli inganni non funzionano più.” Google+