1

Il Belpaese dei Corrotti

L’Italia è il Belpaese della corruzione +68% nei primi 6 mesi del 2012, i primi in Europa con un giro d’affari di 62 miliardi di euro all’anno.

Lo rileva un’indagine del Centro Studi e Ricerche Sociologiche “Antonella Di Benedetto” di Krls Network of Business Ethics per Contribuenti.it Magazine dell’ Associazione Contribuenti Italiani, che ha elaborato dati economico-statistici dei singoli stati europei. Dopo l’Italia, nella lista nera figurano la Bulgaria con +66%, la Romania con +62%, l’Ungheria con + 55%, la Polonia con +51%, la Slovenia con +46%, il Portogallo con +43%, la Spagna con + 42%, Cipro con +39% e l’Estonia con + 38%. Fanalino di coda la Francia con + 12%, l’Austria con + 12%, la Germania con +10%, il Lussemburgo con + 8%, l’Olanda con +5%, la Norvegia con +1%, la Svezia con -2%, la Norvegia con -5%, chiude la Danimarca con -12%.
A livello territoriale, in Italia la corruzione è aumentata del +72% nel Nord Est, del +70% nel Centro, del +68% nel Nord Ovest, del +65% nel Sud e del +61% nelle Isole. L’Italia per una volta unita in tutto il suo territorio da Nord a Sud isole comprese.
Questo è  il risultato di vent’anni di politica? e il governo Monti +68%? Dovrebbero vergognarsi. Ma i principali responsabili siamo noi, i cittadini. Dobbiamo prendere a calci nel culo tutta la classe politica. E poi vogliono combattere l’evasione fiscale? Il problema è l’evasione fiscale o la corruzione dilagante?

Condividi:

Claudio Rossi

“Ci sono uomini nel mondo che governano con l’inganno. Non si rendono conto della propria confusione mentale. Appena i loro sudditi se ne accorgono, gli inganni non funzionano più.”

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.