I buon parenti, dica chi dir vuole

monete

I migliori parenti per Cecco Angiolieri sono i fiorini (la moneta di Firenze nell’epoca il cui visse l’irriverente senese) ma a condizione che uno può averne: se nasci senza soldi (“s’e’ non ha denari”) sei come un fungo sotto i “tuoni e i venti”!

I buon parenti, dica chi dir vuole,
a chi ne può aver, sono i fiorini:
quei son fratei carnali e ver cugini,
e padre e madre, figliuoli e figliuole.

Quei son parenti, che nessun sen dole,
bei vestimenti, cavalli e ronzini:
per cui t’inchinan franceschi e latini,
baroni, cavalier, dottor di scuole.

Quei ti fanno star chiaro e pien d’ardire,
e venir fatti tutti i tuoi talenti,
che si pon far nel mondo né seguire.

Però non dica l’uomo: – I’ ho parenti –
ché s’e’ non ha denari, e’ può ben dire:
-o nacqui come fungo a’ tuoni e venti!

Cecco Angiolieri


Condividi:
TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE:
This entry was posted in Poesia. Bookmark the permalink.

About Claudio Rossi

“Ci sono uomini nel mondo che governano con l’inganno. Non si rendono conto della propria confusione mentale. Appena i loro sudditi se ne accorgono, gli inganni non funzionano più.” Google+