I 10 uomini più ricchi del mondo nel 2015

classifica-forbes-2015-uomini-più-ricchi-al-mondo

L’uomo più ricco del mondo, con un patrimonio di 79,2 miliardi di dollari, è il fondatore e presidente onorario di Microsoft Bill Gates. Anche quest’anno Forbes ha fotografato i paperoni del pianeta, registrando una presenza record di miliardari, ben 1826, con un patrimonio totale di 7,05 trilioni di dollari, pari a circa il 7% del debito pubblico mondiale. In crescita rispetto ai 6,4 trilioni di dollari del 2014. Un quarto detiene i due terzi della ricchezza complessiva. In seconda posizione il tycoon della telefonia Carlos Slim e terzo il re degli investitori Warren Buffett.

Sette dei 15 uomini più ricchi al mondo hanno costruito la loro fortuna nel settore tecnologico. Nella classifica ci sono 290 neoentrati, 71 dalla Cina e ben 46 sotto i 40 anni. Il più giovane? Evan Spiegel, il 24enne fondatore di Snapchat. Per quanto riguarda gli italiani, il primo nome a comparire in classifica, al 32esimo posto, è quello di Maria Franca Fissolo, moglie del papà della Nutella, Michele Ferrero, morto pochi giorni fa, con 23,4 miliardi di dollari.

1) Bill Gates, mantiene il primo posto da 16 anni: patrimonio netto di 79,2 miliardi di dollari
2) Carlos Slim Helu, magnate messicano delle telecomunicazioni: 77,1 miliardi di dollari
3) Warren Buffet, imprenditore e investitore statunitense: 72,7 miliardi di dollari
4) Amancio Ortega, fondatore della catena di abbigliamento Zara: 64,5 miliardi di dollari
5) Larry Ellison, cofondatore e ceo di Oracle: 54,3 miliardi di dollari
6) Charles Koch e David Koch, petrolieri: 42,9 miliardi di dollari
8) Christy Walton, supermercati americani WalMart: 41,7 miliardi di dollari
9) Jim Walton: 40,6 miliardi di dollari
10) Liliane Bettencourt, 92 anni, figlia del fondatore di L’Oreal: 40,1 miliardi di dollari


TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE:
This entry was posted in Economia and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

About Claudio Rossi

“Ci sono uomini nel mondo che governano con l’inganno. Non si rendono conto della propria confusione mentale. Appena i loro sudditi se ne accorgono, gli inganni non funzionano più.” Google+