Gianpiero Samorì “Io amo il mio Paese. Davvero”

Signori e signore il nuovo Berlusconi: Gianpiero Samorì. Avvocato-banchiere modenese, 55 anni, una figlia e due nipoti. Ex militante Dc tra i suoi amici più cari Emilio FedeVittorio Sgarbi, Denis Verdini e Carlo Giovanardi ma sopratutto Marcello Dell’Utri. 

Samorì gestisce un impero dalle assicurazioni all’energia, dalle partecipazioni bancarie all’editoria (con il quotidiano Modena Qui, nei mesi scorsi voleva acquistare anche L’Informazione quotidiano emiliano e la televisione Tv Qui). Tra gli incarichi ricoperti è stato: Presidente della Banca di Modena, Presidente di Assicuratrice Milanese, Presidente della Banca Modenese e Presidente e fondatore dell’Associazione Bper Futura, fin dal 2007. E proprio per la Bper Futura, nel dicembre 2011, l’avvocato è stato indagato dalla Procura di Bologna per presunto accesso abusivo a sistemi informatici e furto di dati sensibili. Lui si è difeso sostenendo di essere stato “denunciato nel 2008 dall’ex presidente Guido Leoni perchè avrei avuto accesso al sistema informatico della Bper per ottenere l’elenco dei soci, elenco che avrei utilizzato per mandare a tutti il giornalino Bper Futura. L’accusa è tutta qui, ed è infondata”.

Vanta una disponibilità economica rara di questi tempi in Italia. Ha un aereo personale e uno yacht da 5 milioni di euro. La sua holding, Modena Capitale spa, che fra le tante partecipazioni ha una quota anche in Mediobanca e nel gruppo editoriale Monti Riffeser (Il Giorno, la Nazione, il Resto del Carlino). Insomma il nuovo Berlusconi.

Samorì potrebbe varare direttamente una sua lista di centrodestra tra le macerie del Pdl. La sigla del suo movimento è Mir (Moderati italiani in Rivoluzione), ma alle elezioni la sigla sarà un altra. Sede a Roma ai Parioli, e il sito dà conto di sedi in tutte le regioni per quasi 40mila iscritti. Il vicepresidente è Diego Volpe Pasini ricordato per le sue memorabili battaglie politiche. Quali? Nel gennaio 1997 Volpe Pasini, in qualità di leader del movimento ‘Sos Italia’, presenta un esposto alla Procura della Repubblica di Roma per il sequestro del film ‘Fantozzi il Ritorno‘. Motivo? Una scena in cui Fantozzi getta un sasso da un cavalcavia. “Riteniamo che la scena sia estremamente pesante e che non si possa proiettare un film comico con scene di questo tipo”, si legge nell’esposto. Negli anni a seguire costituisce una cooperativa ‘Sos demolizioni e bonifiche’, il cui obiettivo è demolire i campi nomadi.  Da Sos Italia nasce il gruppo ‘i Nazionalisti’, per difendere l’idea che l’utilizzo delle armi e la difesa personale e della proprietà siano un diritto naturale dell’uomo. Spiega Volpe Pasini “meglio uccidere un criminale che farsi ammazzare”. L’ultima idea geniale era di fare Renzi leader del centrodestra per poi battersi per la resurrezione dello stesso Berlusconi. Forse come vice, Samorì poteva scegliere meglio.

La scalata politica. Samorì da tempo tenta la discesa in politica. Nel 2006 rimase fuori dalle liste per la Camera ma si è rifatto nell’aprile scorso, il mese del grande ingresso nel potere Bper Futura. Nello stesso mese ha anche scalato il Pdl emiliano in compagnia di Giovanardi e all’ex An Enrico Aimi. Un congresso che portò a una clamorosa denuncia della sconfitta Isabella Bertolini a proposito di tessere fatte dai camorristi casalesi.

Ma nonostante tutto adesso sembra il suo momento, con il benestare di Berlusconi. Il denaro di Samorì potrebbe servire per rimpolpare il morente Pdl. E come annuncia nel sito del movimento:

“Occorre una vera e propria Rivoluzione dei Moderati che rompa la staticità della nostra Società, in grado di assicurare contemporaneamente tre Valori che solo il modello capitalistico è storicamente riuscito a garantire: lo Sviluppo nel benessere economico diffuso, la Libertà e la Democrazia. La Rivoluzione dei Moderati si condensa allora in uno slogan semplice e chiaro: toccarne mille per salvarci tutti!! Garantire, ora e in futuro, l’indissolubilità del trimonio: Sviluppo nel benessere diffuso, Libertà e Democrazia”.

A Libero ha dichiarato “Io amo il mio Paese. Davvero. Con Silvio mi incontro tutte le settimane, ma il mio è un progetto nuovo”.

Aiuto hanno clonato Berlusconi.


Condividi:

Ti potrebbe anche interessare:

This entry was posted in Politica and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

About Claudio Rossi

“Ci sono uomini nel mondo che governano con l’inganno. Non si rendono conto della propria confusione mentale. Appena i loro sudditi se ne accorgono, gli inganni non funzionano più.” Google+