0

Buon ponte di Ferragosto con una poesia di José Hierro: Accanto al mare

Accanto al mare di José Hierro

Vi auguro un sereno Ferragosto con una poesia di José Hierro, grande poeta spagnolo del secolo scorso: “Accanto al mare”.

Quest’anno il Blog si concede una piccola pausa di Ferragosto. L’appuntamento per tutti con nuovi post è per il 16 agosto. Buon riposo e buone ferie per chi le farà! Un abbraccio e a presto. Claudio Rossi

Accanto al mare di José Hierro

Se muoio, che mi mettano nudo,
nudo accanto al mare.
Saranno le acque grigie il mio scudo
e non si dovrà lottare.

Se muoio che mi lascino da solo.
Il mare è il mio giardino.
Non può, chi amava le onde,
desiderare un’altra fine.

Sentirò la melodia del vento,
la misteriosa voce.
Sarà finalmente vinto il momento
che miete come falce.

Che miete incubi. E quando
la notte inizierà ad ardere,
sognando, singhiozzando, cantando,
io nascerò di nuovo.


Condividi:

Claudio Rossi

“Ci sono uomini nel mondo
che governano con l’inganno.
Non si rendono conto
della propria confusione mentale. Appena i loro sudditi se ne accorgono,
gli inganni non funzionano più.”
Google+

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *