0

Cop21, la traduzione in italiano del discorso di Leonardo DiCaprio

L’accordo sul clima raggiunto alla Cop21 di Parigi è stato firmato ieri, alla presenza di oltre 170 Paesi, presso il Palazzo di Vetro dell’Onu a New York. Oltre ai capi di Stato, tra i quali mancava Barack Obama, impegnato nella visita a Londra e dunque sostituito a New York dal Segretario di Stato John Kerry (presente con la nipotina, simbolo delle generazioni future), era presente anche il celebre attore Leonardo DiCaprio. Proprio lui, con il suo discorso, ha preceduto la firma dell’intesa da parte dei Paesi presenti.

Sul palco, intervenendo in veste di messaggero Onu per il clima, il suo appello per la terra da salvare:

“Il mondo vi sta guardando. Voi siete l’ultima migliore speranza della Terra, noi vi chiediamo di proteggerla o tutti noi, tutte le creature viventi, saremo storia. A seconda di quello che farete voi sarete applauditi dalle future generazioni o sarete condannati. Potremmo avere onore e disonore: solo noi possiamo salvare o perdere l’ultima speranza della Terra. Il nostro pianeta non potrà essere salvato se non abbandoneremo le energie fossili. Il nostro compito è questo: voi siete l’ultima migliore speranza della Terra”.

Ecco la traduzione in italiano del discorso che Leonardo Di Caprio ha fatto alle Nazioni Unite al Summit sul clima.

Grazie, Signor Segretario Generale.
Eccellenze vostre, signore e signori, e ospiti illustri. Sono onorato di essere qui oggi, mi rivolgo a voi non da esperto, ma come un cittadino portatore di interesse, una delle 400.000 persone che hanno marciato per le strade di New York domenica, e miliardi di altri in tutto il mondo che vogliono risolvere la crisi climatica.
Come attore “fingo” per vivere. Gioco ad essere personaggi fittizi. Spesso a risolvere problemi fittizi.
Credo che l’umanità abbia trattato i cambiamenti climatici nello stesso modo: come se fosse una finzione, succede a qualche altro pianeta, come se fingendo che cambiamenti climatici non fossero veri, in qualche modo se ne vadano.
Sappiamo che non e’ così. Ogni settimana, vediamo nuovi e innegabili eventi nel clima: la prova che i cambiamenti climatici accelerano, è qui, ora.
Sappiamo che le siccità si stanno intensificando, che i nostri oceani si stanno riscaldando e acidificandosi, con colonne di metano che salgono da sotto il fondo dell’oceano. Stiamo assistendo ad eventi estremi meteorologici, temperature elevate, le calotte dell’Antartide e della Groenlandia si sciolgono a ritmi senza precedenti, con decenni di anticipo rispetto alle previsioni scientifiche.
Niente di tutto questo è retorica, niente e’ isteria. Sono fatti. La comunità scientifica lo sa, l’industria e i governi lo sanno, anche il corpo miliare degli Stati Uniti lo sa. Il capo del Comando della Marina del Pacifico degli Stati Uniti, l’ammiraglio Samuel Locklear, ha recentemente affermato che i cambiamenti climatici sono la nostra unica, principale minaccia per la sicurezza.
Cari amici, questo gruppo – forse più di ogni altro incontro nella storia umana – deve ora affrontare un compito difficile. Si può fare la storia qui … o sara’ la storia a villificarvi.
Occorre ssere chiari: qui non si tratta solo di dire alla gente di cambiare le lampadine o comprare una macchina ibrida. Questo disastro è cresciuto oltre le scelte che ciascun individuo possa fare. Si tratta delle nostre industrie e dei governi di tutto il mondo che devono prendere azioni decisive, su larga scala.
Io non sono uno scienziato, ma non ho bisogno di esserlo. Perche’ la comunità scientifica mondiale ha parlato, e ci hanno dato la prognosi: se non agiamo insieme, periremo. Adesso è il nostro momento di agire.
Abbiamo bisogno di mettere un costo sulle emissioni di carbone, ed eliminare i sussidi governativi per il carbone, il gas, e le compagnie petrolifere. Dobbiamo porre fine alla corsa libera di inquinatori e industriali che hanno potuto fare di tutto in nome di una libera economia di mercato. Non meritano i nostri soldi delle tasse, meritano la nostra vigilanza. Perche’ l’economia stessa morira’ se muore il nostro eco-sistema.
La buona notizia sta nel fatto che l’energia rinnovabile non solo e’ una politica economica realizzabile ma buona. Le nuova ricerche mostrano che nel 2050 l’energia pulita e rinnovabile potrebbe fornire il 100% del fabbisogno energetico del mondo, con tecnologie esistenti, creando milioni di posti di lavoro.
Questo non è un dibattito di parte, è un dibattito umano. L’aria pulita, l’acqua, un clima vivibile sono diritti umani inalienabili. E risolvere questa crisi non è una questione di politica. E ‘ il nostro obbligo morale – anche se, certamente, difficile.
Abbiamo solo un pianeta. L’umanità deve diventare responsabile su larga scala per la distruzione della nostra casa collettiva. Proteggere il nostro futuro su questo pianeta dipende dall’evoluzione cosciente della nostra specie.
Questo è il più urgente dei tempi, e il più urgente dei messaggi.
Onorevoli delegati, i leader del mondo, io fingo per vivere.
Ma voi no. I cittadini hanno fatto sentire la loro voce domenica scorsa in tutto il mondo e l’impeto non si fermerà. E ora è il vostro turno, il tempo per rispondere alla grande sfida della nostra esistenza su questo pianeta è adesso.
Vi prego di affrontare il problema con coraggio ed onestà.
Grazie.


Condividi:

Claudio Rossi

“Ci sono uomini nel mondo
che governano con l’inganno.
Non si rendono conto
della propria confusione mentale. Appena i loro sudditi se ne accorgono,
gli inganni non funzionano più.”
Google+

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *