0

A Natale puoi…. regalare un sogno!

Natale regala un sogno

Ed eccoci a Natale, con il suo fascino, i suoi doni. Gli Elfi e le renne sono pronti per il grande viaggioQuest’anno caro Babbo Natale regala un sogno a tutti! 

Perché puntare necessariamente a qualcosa di materiale, quando invece si può regalare per Natale… un sogno? Ecco il dono di Natale perfetto. Continue Reading


Condividi:
0

I mirror speaking, quella capacità magica di parlare alla rovescia

parlare alla rovescia

Molte persone hanno una abilità innata quella di parlare alla rovescia. Una specie di lingua segreta.

Sono i “mirror speakers”, un numero tuttora indefinito di persone ignorate dalla psicologia, dalla neurologia, o da quanto di scientifico possa dare spiegazione a una capacità, che alcuni chiamano “dote”, considerata rara. Continue Reading

Condividi:
0

Gli Stati meno popolosi del mondo

Stati meno popolati del mondo

Sulla Terra siamo tanti, tantissimi, 7 miliardi e 160 milioni di esseri umani. Ma non tutti gli Stati sono realmente grandi come si crede.

Esistono infatti micronazioni così piccole da risultare quasi come dei quartieri, se confrontate con grandi metropoli come Shanghai, New York o Tokyo.

Stati così piccoli, che la maggior parte di noi, non soltanto ne ignora la loro esistenza, ma non li ha nemmeno mai sentito nominare. Ecco qua la lista con i 10 Stati più minuscoli del pianeta. Continue Reading

Condividi:
0

La pecora nera di Italo Calvino: Esiste un Uomo onesto?

La pecora nera di Italo Calvino

L’impareggiabile, paradossale gioco-geniale di Italo Calvino nel racconto “La pecora nera”. Un racconto quanto mai attuale se leggiamo le giornaliere cronache di “ruberie” nostrane. 

Basta un Uomo solo per innescare un cambiamento positivo, e salvare la sua stessa vita, determinando non solo di non rubare ma, nel contempo, anche di non lasciarsi derubare, rifiutando così quella “moralità situazionale” che giustifica i furti.

Un Uomo solo, un Uomo Onesto con la U e la O maiuscole. La presenza di quell’Uomo Onesto, “la pecora nera”nel Paese dei corrotti provoca un disastro. Provoca il crollo di una società.

Esistono ancora Uomini Onesti? Continue Reading

Condividi:
3

La società attuale è davvero il Mondo alla rovescia

Viviamo in un mondo alla rovescia. Chi ci comanda ha fatto un ottimo lavoro. Ha costruito un mondo alla rovescia dove tutto è ormai in vendita, anche la morale, l’etica, la civiltà, il buon senso, l’affetto, i valori sociali.

Un mondo a testa in giù fatto di persone che vivono con l’ansia addosso e che non sanno più dove sia il cielo e dove la terra, il mare. Dove andremo a finire? Proviamo ad immaginare, supponiamo che…

Supponiamo che l’Italia perda all’improvviso tutti i suoi migliori cittadini

Parabola. Supponiamo che l’Italia perda all’improvviso i suoi cinquanta migliori fisici, i suoi cinquanta migliori chimici, i suoi cinquanta migliori fisiologi, i suoi cinquanta migliori matematici, i suoi cinquanta migliori poeti, i suoi cinquanta migliori pittori, i suoi cinquanta migliori scultori, i suoi cinquanta migliori musicisti, i suoi cinquanta migliori letterati, i suoi cinquanta migliori meccanici, i suoi cinquanta migliori ingegneri civili e militari, i suoi cinquanta migliori artiglieri, i suoi cinquanta migliori architetti, i suoi cinquanta migliori medici, suoi cinquanta migliori chirurghi, i suoi cinquanta migliori farmacisti, i suoi cinquanta migliori marinai, i suoi cinquanta migliori orologiai, i suoi cinquanta migliori banchieri, i suoi duecento migliori commercianti, i suoi seicento migliori agricoltori, i suoi cinquanta migliori fucinatori, i suoi cinquanta migliori fabbricanti d’armi, i suoi cinquanta migliori conciatori, i suoi cinquanta migliori tintori, i suoi cinquanta migliori minatori, i suoi cinquanta migliori produttori di panno, i suoi cinquanta migliori produttori di cotone, i suoi cinquanta migliori fabbricanti di seta, i suoi cinquanta migliori produttori di tela, i suoi cinquanta migliori fabbricanti di chincaglierie, i suoi cinquanta migliori fabbricanti di ceramiche e porcellane, i suoi cinquanta migliori fabbricanti di cristalli e vetrerie, i suoi cinquanta migliori armatori, le sue cinquanta migliori ditte di trasporto, i suoi cinquanta migliori tipografi, i suoi cinquanta migliori incisori, i suoi cinquanta migliori orafi e altri specialisti nella lavorazione dei metalli, i suoi cinquanta migliori muratori, i suoi cinquanta migliori carpentieri, i suoi cinquanta migliori falegnami, i suoi cinquanta migliori maniscalchi, i suoi cinquanta migliori coltellinai, i suoi cinquanta migliori fonditori, e le tante altre persone di professione non designata più abili nelle scienze, nelle belle arti, nelle arti e nei mestieri che nel loro complesso rappresentino i tremila migliori scienziati, artisti e artigiani d’Italia. Continue Reading

Condividi: