Behind the scene: Un cortometraggio che spiega i traffici di armi italiani


“Made in Italy (behind the scene)” è una performance visuale, che raccoglie una serie di inchieste realizzate da differenti canali di informazione e ricerca. Uno spettacolo che ha l’obbiettivo di tracciare una linea narrativa continua, raccogliendo, lungo il suo tragitto, i principali fatti e dati utili alla creazione di un ambiente visivo, utile alla narrazione del coinvolgimento italiano nel traffico di armi leggere. L’Italia è di fatto la capolista europea per quanto riguarda questa oscura pratica.

Facendo riferimento ai dati distribuiti da archiviodisarmo.it , è stata creata un’ analisi della ditta Beretta, una mappatura dei paesi di esportazione, varie analisi di dati e fatti riguardanti le relazioni tra questa industria e la politica italiana. Il luogo di rappresentazione assume le sembianze di un vecchio ripostiglio, un luogo angusto dove tenere e nascondere fatti e avvenimenti per far si che non vengano visti.  Quello che inizialmente sembra un luogo di ammasso casuale di oggetti, si trasforma in un’ enorme visualizzazione tridimensionale dove dati, parole, suoni e oggetti, concorrono a narrare un fatto che ha sempre meno spazio sui media tradizionali.

Diretto da: Anke Riester & Isacco Chiaf
Voce: Gianluca Iocolano
Musica: Edoardo Chiaf
Sottotitoli: Simone Brioni

(Fonte irpi)


Condividi:

Ti potrebbe anche interessare:

This entry was posted in Made in Italy, Video and tagged , , . Bookmark the permalink.

About Claudio Rossi

“Ci sono uomini nel mondo che governano con l’inganno. Non si rendono conto della propria confusione mentale. Appena i loro sudditi se ne accorgono, gli inganni non funzionano più.” Google+