Basta strozzinaggio sui beni primari

portafoglio-vuoto

La mia proposta? È dire basta a questo strozzinaggio sui beni primari, o meglio sui bisogni di prima necessita come la benzina per andare a lavoro o l’acquisto di un auto nuova o più grande per una famiglia numerosa, per non parlare delle assicurazioni dei mezzi di trasporto privati. Solo elencando queste piccole cose, basta fare due conti, che subito si ottengono circa 300,00 euro risparmiati a persona che è automunita e che va a lavoro ogni giorno e fa in media 80 km al giorno, e già, proprio così, solo calcolando la benzina che ad oggi 24/07/2013 il prezzo e di 1,82 euro a litro… ed un’ auto di piccola cilindrata di vecchio tipo cioè del 2004, per esempio, perché e quello che si può permettere un operaio che lavora per 1000 euro al mese e percorre 80 km al giorno per 5 giorni e 40 nella mezza giornata e la settimana di lavoro finisce, resoconto 440 km a settimana, per 4 settimane 1760, cioè ben 97.77 litri di benzina per un auto che percorre 18 km a litro, circa 180 euro di benzina non retribuita. Tutto questo non è il mio caso ma di molta gente che lavora, fortunatamente, e ha trovato lavoro ad una distanza di circa 20 km che poi va e viene 4 volte al giorno, ma questo lo stato lo sa bene ed ecco perché in zone che non sono provvisti mezzi di trasporto pubblici come quasi tutto il sud e anche in molta parte dell’ Italia. Quindi mi chiedo perché ce molto consumo di questo materiale, cioè la benzina, il prezzo invece di diminuire aumenta, così anche le assicurazioni. Ditemi se non e strozzinaggio questo, come si può chiamare? In Svizzera in Germania il prezzo e inferiore eppure sono vicinissime al nostro “paese” e di benzina ne consumano di meno, il nostro stato non si preoccupa a ramificare in maniera capillare il trasporto pubblico come i nostri vicini della Svizzera, Germania, Francia. Dove se vuoi te la compri un auto per poter uscire, se proprio lo vuoi, ma non è indispensabile come in Italia. Questo è solo una proposta abbassare il prezzo della benzina, il prezzo delle assicurazioni e abolire i bolli che non servono a nulla, tanto percorriamo sempre strade piene di buche, alcune quasi distrutte dal tempo e che non vengono neanche riparate. Che tassa è questa !!! Che per circolare si rompe l’auto. Non solo si deve pagare il bollo, la benzina e l’assicurazione…pure il meccanico per riparare l’auto rotta dalle buche. Per poter andare a lavorare a momenti dobbiamo chiedere un prestito. QUESTA È SOLO UNA PROPOSTA, MA CREDO CHE CIRCA 300,00 EURO IN TASCA A CHI NON ARRIVA A FINE MESE STAREBBERO MEGLIO CHE A CHI NE GUADAGNA MILIONI SENZA FARE NULLA !! Francesco Caputo


Condividi:

Ti potrebbe anche interessare:

This entry was posted in Voce del Popolo and tagged , , . Bookmark the permalink.

About Claudio Rossi

“Ci sono uomini nel mondo che governano con l’inganno. Non si rendono conto della propria confusione mentale. Appena i loro sudditi se ne accorgono, gli inganni non funzionano più.” Google+