Bambini di carta

bambini-carta

Ho visto bambini dimenticati da tempo su una scrivania,
Schiacciati da un cinico fermacarte di nome burocrazia.
Li ho visti fermi e soli cadere in strada uno ad uno
E disperdersi nel vento di inerzia di un qualcuno
Che firmava, senza firma, la loro misera condanna
Umiliando chi da anni sol per essi si affanna
A trasformarli in aerei per volare via leggeri
Dagli spazi sporchi e stretti e dai vicoli più neri.
Garritani M.

Versi scritti da uno degli educatori dell’Associazione Quartieri Spagnoli, impegnata da vent’anni sul fronte della prevenzione alla dispersione scolastica, rendono bene la frustrazione di chi rischia di vedere vanificato tutto il suo lavoro.


Condividi:

Ti potrebbe anche interessare:

This entry was posted in Poesia and tagged , , . Bookmark the permalink.

About Claudio Rossi

“Ci sono uomini nel mondo che governano con l’inganno. Non si rendono conto della propria confusione mentale. Appena i loro sudditi se ne accorgono, gli inganni non funzionano più.” Google+