Anonymous “Operation Nice”: Guerra a chi ci attacca

Come già dopo le stragi del Bataclan e di Bruxelles la comunità mondiale degli hacker che si identifica sotto la sigla Anonymous, con un video tradotto in decine di lingue, ha annunciato al mondo una vera e propria chiamata alle armi sul web per vendicare Nizza. Secondo analisi, la presenza dell’Isis sul web in due anni è calata del 45% grazie al contributo di Anonymous.

“La Francia è scossa dal terrorismo. Questa volta è stata colpita Nizza, la quinta città più popolosa della costa sud-est della Francia. Durante gli attacchi di Parigi e Bruxelles, avevamo già mostrato la nostra determinazione per neutralizzare chiunque avesse minacciato la nostra libertà. Per difendere i nostri valori e la nostra libertà, annunciamo una delle più grandi mobilitazioni di hacker della storia volta a rintracciare i membri del gruppo terroristico responsabile di questi attacchi. Noi non ci arrendiamo, non perdoniamo e faremo tutto ciò che è necessario per terminare le vostre azioni. Vi invitiamo pertanto ad unirvi a noi per difendere questi ideali. Aspettatevi una mobilitazione totale da parte nostra, riformeremo la legione. Questa violenza non ci deve indebolire, essa deve al contrario darci la forza di riunirci e di lottare insieme, contro la tirannia e l’oscurantismo. Noi siamo Anonymous. Noi siamo Legione. Noi non perdoniamo. Noi non dimentichiamo. Aspettateci”.

#OpNice


Condividi:

Ti potrebbe anche interessare:

This entry was posted in Attualità, Video and tagged , , , . Bookmark the permalink.

About Claudio Rossi

“Ci sono uomini nel mondo che governano con l’inganno. Non si rendono conto della propria confusione mentale. Appena i loro sudditi se ne accorgono, gli inganni non funzionano più.” Google+