Cosa fare in caso di terremoto

terremoto

Cosa fare in caso di scosse di terremoto? Ecco il vademecum stilato dalla Croce Rossa Italiana con una serie di consigli da seguire prima, durante e dopo un terremoto.

Se ci si trova in un luogo chiuso:

  • Cercare riparo nel vano di una porta inserita in un muro portante o sotto una trave che può proteggere da eventuali crolli. Altrimenti occorre ripararsi sotto un tavolo perchè è pericoloso stare vicino a mobili, oggetti e vetri che potrebbero cadere”.
  • Non precipitarsi verso le scale o l’ascensore perchè talvolta le scale sono la parte più debole dell’edificio e l’ascensore potrebbe bloccarsi. Utile tenere una cassetta di primo soccorso e assicurarsi che ogni componente della famiglia sappia dov’è riposta.

Se ci si trova in un luogo aperto:

  • Allontanarsi da costruzioni e linee elettriche, stare lontano da impianti industriali.
  • Tenersi a distanza dai margini dei laghi e delle spiagge marine perchè si possono verificare onde di tsunami.
  • Raggiungere le aree di attesa individuate dal piano d’emergenza comunale.
  • Evitare di usare il telefono e l’automobile perchè è necessario lasciare le linee telefoniche e le strade libere per non intralciare i soccorsi. Se si è in auto, non bisogna sostare in prossimità di ponti, terreni franosi o spiagge.

>> Per sostenere le popolazioni colpite dal devastante terremoto del 24 agosto, che nella notte ha devastato il Centro Italia, la Croce Rossa Italiana ha attivato una raccolta fondi dedicata. È possibile donare attraverso l’IBAN:

IT40F0623003204000030631681 utilizzando la causale “Terremoto Centro Italia”


Condividi:
Posted in Attualità | Tagged , , | Comments

Dare la possibilità ai bambini disabili di fermarsi alla scuola d’infanzia

disabili-scuola

“Sono la mamma di Gianluca, un bimbo di 7 anni affetto da una malattia rara che gli ha causato un grave ritardo psicomotorio. Abitiamo a Spinea (VE).
Ho voluto lanciare questa petizione per rendere noto come la legge italiana non tenga conto dei bisogni di bambini speciali, che hanno esigenze completamente diverse dai bambini della stessa età.
Il mio caso è molto semplice: la legge ci obbliga a mandarlo alla scuola primaria, nonostante tutti gli specialisti che lo seguono abbiano convenuto che per il suo benessere e per le sue attuali abilità, risulti fondamentale che lui si fermi un altro anno alla scuola dell’infanzia, scuola con spazi ed attività adeguate.
Gianluca non cammina e non parla, ma adora stare in mezzo agli altri bambini, nella scuola d’infanzia ci sono gli spazi idonei per far sì che lui utilizzi il suo deambulatore e nello stesso tempo riesca a stare disteso a terra e gattonare anche in inverno essendoci il riscaldamento a pavimento.
Tra l’altro, la negazione dell’iscrizione è avvenuta a fine giugno 2016, nonostante la domanda di fermo all’infanzia fosse stata fatta a febbraio 2016 come da tempistica.
Ritengo sia corretto mettere dei ‘paletti’, ma ritengo altrettanto corretto valutare il singolo caso nel momento in cui la richiesta sia opportunamente documentata e ragionata.

Condividi:
Posted in Voce del Popolo | Tagged , | Comments

La Germania invita i suoi cittadini a fare scorte alimentari

scorte alimentari-Merkel

Mercoledì il governo tedesco dovrebbe presentare un piano in cui sollecita i cittadini della Germania a fare scorte di generi alimentari, acqua, energia, contanti e medicinali per almeno dieci giorni adducendo una generica indicazione nell’eventualità di un attacco ma senza specificare altro. Si legge nel piano di difesa civile di 69 pagine, rivela il giornale Frankfurter Allgemeine: Continue reading

Condividi:
Posted in Politica | Tagged , | Comments

Una poesia portafortuna

coccinella-quadrifoglio

L’origine di questa poesia è sconosciuta, ma porta fortuna.

Per scoprire il valore di un anno, chiedilo a uno studente che è stato bocciato all’esame finale.
Per scoprire il valore di un mese, chiedilo a una madre che ha messo al mondo un bambino troppo presto.
Per scoprire il valore di una settimana, chiedilo all’editore di una rivista settimanale.
Per scoprire il valore di un’ora, chiedila agli innamorati che stanno aspettando di vedersi.
Per scoprire il valore di un minuto, chiedilo a qualcuno che ha appena perso il treno, il bus o l’aereo.
Per scoprire il valore di un secondo, chiedilo a qualcuno che è sopravvissuto a un incidente.
Per scoprire il valore di un millisecondo, chiedilo ad un atleta che alle Olimpiadi ha vinto la medaglia d’argento.
IL TEMPO NON ASPETTA NESSUNO.
Raccogli ogni momento che ti rimane, perché ha un grande valore.

Condividi:
Posted in Poesia | Tagged , | Comments

Fumoncello, il digestivo alla marijuana

falconerfraserdebate

Si chiama “Fumoncello” ed è la nuova frontiera dello sballo 3.0. Si tratta di un distillato di foglie di canapa indiana, le stesse da cui si ricava la marijuana per gli spinelli, venduto rigorosamente al mercato nero al prezzo di 70 euro al litro. L’effetto, giurano quelli che lo hanno assaggiato è stupefacente. A darne notizia il quotidiano Metropolis in un articolo di Alessandra Staiano. Non è una novità però. Almeno in Campania. Continue reading

Condividi:
Posted in Droghe | Tagged , , | Comments

World Photo Day: Dalle vecchie polaroid agli odierni selfie

cielo

Si celebra oggi la settima Giornata mondiale della fotografia (o, in inglese, World Photo Day). Si sceglie questa data per ricordare l’invenzione del dagherrotipo, un processo fotografico sviluppato da Joseph Nicèphore Nièpce and Louis Daguerre nel 1837. Il 9 gennaio 1839 l’Accademia francese delle scienze annuncia lo sviluppo del processo del dagherrotipo: ovvero il primo processo fotografico dedicato allo sviluppo di immagini. Continue reading

Condividi:
Posted in Attualità, Immagini | Tagged , , , , | Comments

In Italia consumo di cannabis da record, siamo terzi in Europa

consumo di cannabis

L’Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze (OEDT), centro di riferimento per le informazioni sulla droga nell’Unione europea, ha stimato l’uso di cannabis nel corso della vita. E negli ultimi anni disponibili, gli italiani sono terzi dietro a Francia e Danimarca.

L’Olanda dove è legalizzata risulta al 7° posto pur essendo interessata da flussi giovanili da tutto il globo. Solo negli ultimi 12 mesi più 22 milioni di persone in Europa hanno fatto uso di cannabis (dati Eu drug markets report 2016). I consumatori di cannabis in Italia sono circa il 10% della popolazione con un’età compresa tra i 15 e i 64 anni. Un paese di santi, navigatori e… fumatori di marijuana.

Condividi:
Posted in Droghe | Tagged , , | Comments